Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Prevenzione e sicurezza > FAQ > Argomento selezionato

F.A.Q. di Prevenzione Incendi - Procedimenti di Prevenzione Incendi

Valutazione progetto

Domanda:
In un impianto distribuzione carburanti è stato sostituito un serbatoio di benzina con uno di gasolio, e sono stati acquisiti il nulla osta assessoriale e il parere favorevole dell'ufficio delle dogane. Per quanto riguarda i procedimenti di prevenzione incendi, quali sono gli adempimenti necessari considerando che l'impianto ricade al punto 13/3 C dell'allegato 1 al d.P.R. 151/2011? Quali sono le figure professionali autorizzate a redigere l'asseverazione che accompagna la SCIA?
Risposta:
Le modifiche apportate ad un'attività devono essere valutate per individuarne la rilevanza o la non sostanzialità ai fini della sicurezza antincendio preesistente, secondo la procedura indicata nell'allegato IV al d.m. 7 agosto 2012.

Pubblicato il 19/12/2012

Domanda:
La valutazione del progetto (Pin 1-2012) da chi viene presentata? Dal costruttore, dal concessionario o dal gestore dell'opera?
Risposta:
L'obbligo di presentazione della istanza di valutazione del progetto compete all'ente o privato responsabile dell'attività ai sensi dell'articolo 3 comma 1, d.P.R. 151/2011.

Pubblicato il 19/12/2012

Domanda:
Per una attività in categoria B che include anche un'attività in categoria A, è corretto presentare il progetto per entrambe le attività, pagando solo per la cat. B e successivamente presentare la SCIA per entrambe le attività con i relativi versamenti?
Risposta:
Nel caso prospettato la tariffa da corrispondere per il progetto non deve tenere conto dell'attività in categoria A, che viene considerata in questa fase unicamente per l'individuazione di eventuali aspetti interferenziali. Si terrà conto della tariffa relativa anche a tale attività nella successiva fase dei controlli di prevenzione incendi.

Pubblicato il 30/10/2012

Domanda:
In un'attività esistente adibita ad attività industriale, ricadente in categoria B, in possesso di regolare CPI, s'intende sostituire la copertura esistente in eternit con pannelli di lamiera grecata incombustibile e inoltre installare un impianto fotovoltaico complanare alla copertura. È necessario presentare la richiesta di valutazione del progetto o direttamente la SCIA a intervento SCIA concluso?
Risposta:
La gestione delle modifiche per attività esistenti in possesso di CPI o di SCIA, in corso di validità, è disciplinata dall'art. 3, comma 1 e art. 4, comma 4 del d.P.R 151/2011, nonché dall'art. 3, comma 3 e art. 4, comma 6 del d.m. 7 agosto 2012. A tal fine dovrà essere valutata la rilevanza apportata all'attività delle modifiche e del conseguente aggravio, o meno, indotto alle preesistenti condizioni di sicurezza antincendio, dal tipo di modifiche che si intendono.

Pubblicato il 29/10/2012


Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -