Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Emergenza e soccorso > Interventi passati > Maggiore entità > 2009 - Terremoto in Abruzzo > Dall'archivio notizie

2009 - Terremoto in Abruzzo - dall'archivio notizie


Trema la terra in Abruzzo

Notizia del 06 aprile 2009

6 aprile, ore 3.32: la terra trema. Viene registrata una scossa di 5,8 gradi della scala Richter con epicentro a pochi chilometri dal centro del L'Aquila e a circa 5 km di profondità. Il sisma viene avvertito in tutto il centro-sud, dalla Romagna a Napoli.

Oltre L'Aquila, i paesi più colpiti sono Santo Stefano di Sessanio, Castelvecchio Calvisio, San Pio, Villa Sant'Angelo, Fossa, Ocre, San Demetrio Ne' Vestini e i centri dell'Altopiano delle Rocche. Drammatica è la situazione nel capoluogo e in alcune delle sue frazioni come Onna, rasa quasi completamente al suolo, e Paganica, dove le persone rimaste sotto le macerie si contano a decine.

Lutto nella famiglia dei Vigili del Fuoco

Notizia del 06 aprile 2009

È deceduto il Capo Squadra Esperto Marco Cavagna, nato a Bergamo il 24/09/1958.

Stava prestando aiuto alle popolazioni colpite dal sisma insieme con i suoi colleghi della sezione operativa del Comando Provinciale di Bergamo quando è stato colto da un improvviso malore.

Assunto nel 1982, nel 1994 è stato promosso Capo Squadra. Ha prestato servizio presso il Comando Provinciale di Bergamo.

Ha partecipato a numerose operazioni di soccorso, tra l'altro negli eventi sismici della provincia di Brescia del 2004 e negli eventi meteorologici verificatisi in Liguria nel 2002.

Lascia la moglie e due figli.

La camera ardente è stata allestita presso la Scuola di Formazione di Dalmine (BG). Le esequie si svolgeranno venerdì 10.04.2009 alle ore 16.30 nella Chiesa Parrocchiale di Treviolo (BG) partendo dalla Scuola di Formazione di Dalmine alle ore 16.00.


Emergenza terremoto: aggiornamento del 7 aprile ore 18

Notizia del 07 aprile 2009

Online gli aggiornamenti significativi sui mezzi e gli uomini dei vigili del fuoco impegnati senza sosta nelle attività di soccorso nelle zone colpite dal terremoto.

Situazione operativa del 7 Aprile 2009 ore 18.00.

Sul territorio colpito dal sisma, i Vigili del Fuoco hanno attivato i seguenti campi base:

  • Campo base 1. Presso la scuola della Guardia di Finanza in località Coppito, L'Aquila (Piemonte, Marche, Abruzzo, Umbria, Campania, Molise, Lombardia);
  • Campo base 2. Presso Pizzoli-Arischia (Veneto, Trentino);
  • Campo base 3. Presso campo sportivo di Barisciano (Emilia Romagna, Lazio);
  • Campo base 4. Presso Monticchio (Toscana, Friuli Venezia Giulia).

Il Centro Coordinamento Soccorsi (CCS) continua la sua attività presso la Scuola della Guardia di Finanza dell'Aquila.
Continuano ad operare 5 Centri Operativi Misti (COM) nelle seguenti località: L'Aquila, San Demetrio Ne' Vestini, Pizzoli, Rocca di Mezzo, Paganica.

La componente Vigili del Fuoco vede attualmente operare sul territorio colpito oltre 2386 unità operative provenienti dai Comandi Provinciali.

Stanno operando 168 sezioni operative, 83 funzionari tecnici e direttivi (ingegneri ed architetti) specializzati in verifiche di stabilità delle strutture, 13 squadre per un totale di 90 unità specializzate in tecniche speleo alpino fluviali, 6 squadre specialistiche per ricerca persone sotto le macerie (USAR: Urban Search & Rescue) con attrezzature specifiche: geofoni, termocamere, attrezzature per il taglio del cemento armato e 48 unità cinofile.

Il totale dei mezzi impiegati è di 1000, tra cui 24 autoscale, 8 autogrù, 30 torri faro, 3 mezzi mobili attrezzati per la trasmissione satellitare, 3 ponti radio mobili e 4 elicotteri provenienti dai reparti volo di Pescara, Bologna e Roma con equipaggio integrato con aerosoccorritori VV.F. specializzati in tecniche speleo alpinistiche.

L'attuale dislocazione dei 3 carri satellitari consente l'invio di dati e immagini dalle seguenti località:

  1. L'Aquila - Casa dello studente: Carro VF SAT 1 Roma TLC Capannelle
  2. Onna: Carro VF SAT Toscana
  3. Pizzoli: Carro VF SAT 8 Veneto

Si sono aggiunte alle squadre in campo due sezioni operative provenienti dai Comandi provinciali autonomi VV.F. di Aosta e Bolzano.

È in arrivo dalla regione Lombardia il carro cucina della colonna mobile VV.F. oltre che un tendone da campo e letti.

Gli elicotteri stanno continuando le ricognizioni per l'individuazione delle costruzioni danneggiate, anche a seguito della scossa verificatesi durante la mattinata di oggi.



Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -