Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Atti delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori distintamente per ogni procedura Feed Rss > Avvisi pubblici per Manifestazione di Interesse ai sensi del D.L.vo n. 50/2016 art. 59 > Indagine conoscitiva

Manifestazione di interesse per l'affidamento della fornitura di strumenti campali portatili per la rilevazione chimica di materiali solidi, pulverulenti e liquidi, con caratteristiche tali da operare nella zona di massimo rischio, senza l'utilizzo di materiali di consumo, e dotati delle caratteristiche funzionali di resistenza e rusticità delle attrezzature operative.


Pubblicato lunedì 31 ottobre 2016
Ultimo aggiornamento martedì 15 novembre 2016

Ministero dell'Interno
Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico
e della Difesa Civile

Direzione Centrale per le Risorse Logistiche e Strumentali

Avviso Pubblico di Manifestazione d'Interesse

Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile tramite la Direzione Centrale per le Risorse Logistiche e Strumentali, intende procedere ad un'indagine conoscitiva volta ad individuare gli operatori economici in grado di fornire questa Amministrazione di specifiche strumentazioni di rilevamento chimico utilizzate nel contesto del soccorso tecnico urgente.
Il Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco, dovendo rispondere per ruolo istituzionale alle esigenze operative connesse al contrasto dei rischi CBRN/NBCR, meglio definiti all'art. 24 del D.Lgs. n. 139 del 8 marzo 2006 "Riassetto delle disposizioni relative alle funzioni e ai compiti del C.N.VV.F.", ha la necessità di dotarsi di strumenti campali portatili per la rilevazione chimica di materiali solidi, pulverulenti e liquidi, con caratteristiche tali da operare nella zona di massimo rischio, senza l'utilizzo di materiali di consumo, e dotati delle caratteristiche funzionali di resistenza e rusticità delle attrezzature operative.
Le sperimentazioni già compiute nel settore operativo dei Nuclei NBCR regionali avanzati hanno permesso di individuare come più rispondenti alle esigenze menzionate le tecnologie della Spettroscopia Raman operante sulla banda dei 785 nm e della Spettroscopia Infrarossa a Trasformata di Fourier (FT-IR) e, in particolare, il combinato delle due, nelle seguenti configurazioni di massima:
  • adozione di strumenti singoli, per evitare il rischio che, in caso di avaria si rendano indisponibili entrambi i rilevatori;
  • interfaccia utente comune, con particolare riferimento alla conformazione ed alle funzionalità della tastiera nonchè alla posizione ed alla simbologia dei tasti, all'ergonomia dell'unità, alla restituzione dei dati a display ed all'accesso alla banca residente, al fine di limitare le esigenze di formazione ed addestramento, nonchè per permettere, agevolare e facilitare l'uso per gli operatori che indossino indumenti protettivi e dispositivi per la protezione delle vie respiratorie particolarmente coercitivi, quali gli scafandri della tipologia 1a-ET in dotazione al C.N.VV.F.;
  • possibilità di attivazione ritardata dell'analisi eseguita con tecnologia Raman per minimizzare il rischio di danni agli operatori a causa del possibile innesco di materiali infiammabili ed esplodenti, nonchè la presenza per gli stessi scopi di una adeguata sonda flessibile per raggiungere più facilmente il campione dell'analita;
  • presenza di un dispositivo ottico, fisso o rimovibile, che permetta di gestire focali diverse sullo spettrometro Raman, eventualmente dotato di schermo di sicurezza;
  • dotazione di archivi di spettri di agenti chimici classificabili come CW (Chemical Weapons - armi chimiche) e parte dei relativi precursori, TIC (Toxic Industrial Chemicals - prodotti industriali tossici), i più comuni esplosivi, nonchè una parte "forense", per un totale per ciascun strumento non inferiore a diecimila spettri;
  • funzionamento, nella fase operativa e per entrambi gli strumenti, indipendente dalla presenza di ausili informatici esterni e restituzione immediata, nei tempi di analisi, dei risultati all'operatore;
  • assenza di blocchi programmati su elementi temporali o manutentivi, quale il fermo per mancato aggiornamento degli archivi o per mancata taratura;
  • risposta univoca non soggetta ad interpretazione da parte dell'operatore con esclusione delle liste aperte di possibili rispondenza (hit list) tipiche delle strumentazioni da banco.
 
L'Amministrazione si riserva, sulla base degli esiti della presente indagine, la facoltà di avviare una procedura di gara secondo i criteri che verranno successivamente definiti nel rispetto di quanto previsto dal D.Lgs. n. 50/2016.
I soggetti interessati, potranno far pervenire la propria adesione alla manifestazione d'interesse attraverso la compilazione del modello "allegato A", allegando ogni altro elemento informativo ritenuto utile.
Il tutto dovrà pervenire all'indirizzo di posta elettronica certificata di questa Amministrazione, dc.risorselogistichestrumentali@cert.vigilfuoco.it entro e non oltre il termine delle ore 24.00 del 20 novembre 2016.
Le manifestazioni d'interesse presentate non vincolano in alcun modo l'Amministrazione ad avviare le successive fasi di gara ed affidamento.
I soggetti interessati dovranno autorizzare questa Amministrazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n. 196 del 30 giugno 2004.
Il Responsabile del Procedimento incaricato è il Dott. Ing. Adriano De Acutis.
Il presente avviso, è pubblicato sul sito istituzionale www.vigilfuoco.it nella sezione relativa alle Gare ed alla relativa Pubblicità legale - Sezione "Avvisi pubblici per Manifestazione di Interesse ai sensi del D.Lgs. n. 50/2016 art. 59".
Eventuali chiarimenti, potranno essere richiesti al Ministero dell'Interno - Dipartimento del Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile - Direzione Centrale per le Risorse Logistiche e Strumentali - al seguente indirizzo di pec: dc.risorselogistichestrumentali@cert.vigilfuoco.it entro e non oltre il termine delle ore 12:00 del giorno 11 Novembre 2016.
Richieste pervenute oltre tale termine non saranno prese in considerazione.
 
Roma, lì 28/10/2016

IL DIRETTORE CENTRALE
(Parisi)            


Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -