Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Atti delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori distintamente per ogni procedura Feed Rss > Avvisi pubblici per Manifestazione di Interesse ai sensi del D.L.vo n. 50/2016 art. 59 > Indagine conoscitiva

Manifestazione di interesse per l'affidamento della fornitura di strumenti campali portatili per la rilevazione precoce della possibile diffusione in atmosfera, accidentale o intenzionale, di prodotti chimici pericolosi in forma gassosa, classificabili come CW (Chemical Weapons - armi chimiche) o TIC (Toxic Industrial Chemicals - prodotti industriali tossici), nonchè di tutte le sostanze aeriformi pericolose, si è a suo tempo dotato di uno stand off di conformazione non rispondente ai criteri militari, finalizzato all'identificazione a lunga distanza e basato sulla tecnologia della Spettroscopia Infrarossa a Trasformata di Fourier, integrato da un sistema di restituzione grafica dell'eventuale rilascio.


Pubblicato lunedì 31 ottobre 2016
Ultimo aggiornamento martedì 15 novembre 2016

Ministero dell'Interno
Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico
e della Difesa Civile

Direzione Centrale per le Risorse Logistiche e Strumentali

Avviso Pubblico di Manifestazione d'Interesse

Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile tramite la Direzione Centrale per le Risorse Logistiche e Strumentali, intende procedere ad un'indagine conoscitiva volta ad individuare gli operatori economici in grado di fornire questa Amministrazione di specifiche strumentazioni di rilevamento chimico utilizzate nel contesto del soccorso tecnico urgente.
Il Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco, dovendo rispondere per ruolo istituzionale alle esigenze operative connesse al contrasto dei rischi CBRN/NBCR, meglio definiti all'art. 24 del D.Lgs. n. 139 del 8 marzo 2006 "Riassetto delle disposizioni relative alle funzioni e ai compiti del C.N.VV.F.", ed in particolare alla rilevazione precoce della possibile diffusione in atmosfera, accidentale o intenzionale, di prodotti chimici pericolosi in forma gassosa, classificabili come CW (Chemical Weapons - armi chimiche) o TIC (Toxic Industrial Chemicals - prodotti industriali tossici), nonchè di tutte le sostanze aeriformi pericolose, si è a suo tempo dotato di uno stand off di conformazione non rispondente ai criteri militari, finalizzato all'identificazione a lunga distanza e basato sulla tecnologia della Spettroscopia Infrarossa a Trasformata di Fourier, integrato da un sistema di restituzione grafica dell'eventuale rilascio. Lo strumento sfrutta un sistema di monitoraggio ambientale consistente in un interferometro a campo aperto ingegnerizzato per le indagini ambientali.
Ciò state si rende necessaria, per una migliore copertura del territorio e in forza degli obblighi derivanti dagli impegni assunti in campo internazionale in merito risposta agli eventi CBRN da parte del C.N.VV.F., l'acquisizione di una ulteriore unità caratterizzata dalla stessa tecnologia di rivelazione, con tecnica di scansione veloce e di peso e volume contenuto, ai fini del trasporto con aeromobili del C.N.VV.F., nella seguente configurazione di massima:
  • sistema basato su spettrometro FT-IR configurato per analisi di emissione nel Medio IR con rivelatore MCT con cryocooler integrato, range spettrale da circa 900 cm-1 a circa 1.400 cm-1;
  • rivelatore multicanale a matrice quadrata, basato su semiconduttore MCT ad elevato numero di pixel (256 x 256);
  • campo di vista del singolo pixel circa 0.7 mrad;
  • interferometro dello spettrometro FT-IR con ottica luminosa (clear beam di almeno 50 mm) ottimizzato per lavorare in qualsiasi orientazione spaziale;
  • l'interferometro deve essere disegnato in maniera opportuna per applicazioni di chemical imaging, ovvero deve essere del tipo di Michelson a specchi piani, con un controllo attivo dell'allineamento dello specchio mobile che ne garantisca le prestazioni anche in condizioni ambientali rumorose o con vibrazioni;
  • sovrapposizione dell'immagine visibile con l'immagine chimica in tempo reale;
  • il tempo per la generazione dell'immagine chimica completa deve essere inferiore a 1 secondo (risoluzione spettrale 4 cm-1) su almeno 128 x 128 pixel;
  • sistema di comunicazione tra strumento e PC unicamente Ethernet, per segnali spettrali e video;
  • possibilità di visualizzazione dell'immagine chimica come identificazione, coefficiente di correlazione o intensità del segnale per la rappresentazione grafica della nuvola di gas a partire dai dati spettrali;
  • capacità di rivelazione e identificazione a grandi distanze (superiori a 5 km con visuale aperta) in funzione delle dimensioni della nube;
  • possibilità di sincronizzazione con un'unità simile per rivelazioni tomografiche e ricostruzione della nuvola di gas in tre dimensioni, sovrapposta alle immagini satellitari derivanti da Google Maps e disponibilità del relativo software;
  • campo di vista per singolo pixel ad 1 km di circa 70 cm x 70 cm.
 
Il fornitore delle unità dovrà essere già fornitore dei sistemi descritti di cui dovrà produrre lista se non vincolata da segreti industriali o riservatezza militare.
L'Amministrazione si riserva, sulla base degli esiti della presente indagine, la facoltà di avviare una procedura di gara secondo i criteri che verranno successivamente definiti nel rispetto di quanto previsto dal D.Lgs. n. 50/2016.
I soggetti interessati, potranno far pervenire la propria adesione alla manifestazione d'interesse attraverso la compilazione del modello "allegato A", allegando ogni altro elemento informativo ritenuto utile.
Il tutto dovrà pervenire all'indirizzo di posta elettronica certificata di questa Amministrazione, dc.risorselogistichestrumentali@cert.vigilfuoco.it entro e non oltre il termine delle ore 24.00 del 20 novembre 2016.
Le manifestazioni d'interesse presentate non vincolano in alcun modo l'Amministrazione ad avviare le successive fasi di gara ed affidamento.
I soggetti interessati dovranno autorizzare questa Amministrazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n. 196 del 30 giugno 2004.
Il Responsabile del Procedimento incaricato è il Dott. Ing. Adriano De Acutis.
Il presente avviso, è pubblicato sul sito istituzionale www.vigilfuoco.it nella sezione relativa alle Gare ed alla relativa Pubblicità legale - Sezione "Avvisi pubblici per Manifestazione di Interesse ai sensi del D.Lgs. n. 50/2016 art. 59".
Eventuali chiarimenti, potranno essere richiesti al Ministero dell'Interno - Dipartimento del Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile - Direzione Centrale per le Risorse Logistiche e Strumentali - al seguente indirizzo di pec: dc.risorselogistichestrumentali@cert.vigilfuoco.it entro e non oltre il termine delle ore 12:00 del giorno 11 Novembre 2016.
Richieste pervenute oltre tale termine non saranno prese in considerazione.
 
Roma, lì 28/10/2016

IL DIRETTORE CENTRALE
(Parisi)            


Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -