Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Notiziario > Notizia

pubblicato il 13 settembre 2017  

Emergenza maltempo a Pisa e Livorno, applicato il modulo MOCRA

...

 
Durante l’emergenza di Pisa prima e di Livorno poi, è stato messo in attività il MOCRA (Modulo Operativo Contrasto Rischio Acquatico) che rappresenta l'evoluzione del sistema delle Colonne Mobili VVF, in termini di inter-operabilità sicurezza e efficienza.

Il modulo MOCRA è stato attivato dalla Sala Operativa della Direzione Regionale alle 1,30 del 10 settembre, inizialmente per l'emergenza in atto nel territorio di Pisa e successivamente re-indirizzato a Livorno per partecipare alle operazioni di ricerca e soccorso.
Il modulo ha operato fino alle 16 del 10 settembre effettuando numerose operazioni di soccorso.

Il concetto progettuale del MOCRA deriva dall'esperienza maturata dalla partecipazione di specialisti della Direzione Regionale Toscana ai maggiori eventi alluvionali, in ambito regionale e nazionale (negli ultimi due anni alcuni operatori sono stati inseriti in specifici progetti promossi dalla Comunità Europea e che hanno permesso di condividere con gli altri stati membri del Meccanismo Europeo di Protezione Civile le procedure di intervento e le esperienze operative).

Il MOCRA,  nuovo Modulo di Contrasto al Rischio Acquatico inserito nel sistema di Colonna Mobile Regionale dei Vigili del Fuoco della Toscana, fu presentato lo scorso 7 aprile dal Direttore regionale per la Toscana, ing. Gregorio Agresta, durante uno specifico workshop a Pisa.

Il modulo, che consente un intervento decisivo in caso di operazioni di soccorso in scenario acquatico, è composto da una parte dedicata esclusivamente alla gestione delle operazioni, cioè il "management" con funzione di analisi del rischio e individuazione della strategia di intervento che si integra con il sistema di coordinamento del Comando competente per il territorio, e da una sezione logistica che consente il mantenimento dell'efficienza degli equipaggiamenti "on site" e il supporto nel caso in cui le operazioni si protraggano nel tempo e ovviamente il "CORE" del sistema costituito da squadre equipaggiate e addestrate per le operazioni in acqua, di notte, in condizioni limite in numero specifico in base alle necessità d'intervento.

Il  nucleo sommozzatori garantisce la fattibilità delle operazioni di ricerca e soccorso anche in scenari sommersi e con l'uso di specifiche attrezzature d'avanguardia.  I Sommozzatori fanno parte del modulo e sono perfettamente integrati con il personale qualificato per il soccorso fluviale alluvionale.

  

     

Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -