Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Notiziario > Notizia

pubblicato il 30 ottobre 2017  

Incendi boschivi, continua il lavoro intenso dei Vigili del Fuoco in PIemonte

Approfondimenti

...

Continuano senza sosta le azioni di spegnimento da parte dei Vigili del Fuoco dei numerosi incendi boschivi che stanno colpendo sia il Piemonte, in particolare le province di Torino e Cuneo, sia in Lombardia. Sono oltre 200 le unità a terra, tra personale permanente e volontario, supportate dalla flotta aerea del Corpo.

In provincia di Torino sono ancora impegnate numerose squadre di Vigili del Fuoco in diverse zone del territorio per fronteggiare gli incendi di bosco attivi ormai da giorni. Le maggiori criticità sono segnalate nei comuni di Cumiana, Cantalupa e Mompantero dove, nel tardo pomeriggio del 29 ottobre, è stata evacuata una casa di cura con circa 200 pazienti. Nelle operazioni 8 Vigili del Fuoco sono rimasti intossicati e son ostati trasportati all'ospedale di Susa per le cure del caso. A scopo precauzionale sono state evacuate anche le frazioni di San Giuseppe, Trinità e Seghino.
Da venerdì, l'organico VF è in raddoppio turno; permangono attivi i COC (Centro Operativo Comunale) nei comuni di Mompantero, Caprie, Cantalupa e Traversella. Per il coordinamento delle attività di soccorso, sono presenti gli UCL (Unità Comando Locale) nei comuni di Monpantero e Cumiana.
Nella provincia di Cuneo si sono effettuati numerosi interventi in diverse aree del territorio per fronteggiare gli incendi attivi ormai da molti giorni. Le maggiori difficoltà si registrano nei comuni di Demonte, Casteldafino e Bellino. Il comando è passato a turno raddoppiato con una presenza comlpessiva di 90 unità e 4 unità DOS.
In totale, sono impegnati circa 160 Vigili del Fuoco, di cui 14 unità DOS (Direttore Operazioni Spegnimento), e 43 automezzi antincendio, a cui si aggiunge anche la flotta aerea del Corpo vista l'impervietà delle zone interessate.

Da questa mattina, sono in azione a supporto del Corpo Nazionale, i due Canadair arrivati dalla Croazia.

Aggiornamento 28 Ottobre

Continua il lavoro delle squadre per fronteggiare gli incendi di vegetazione che da giorni stanno distruggendo ettari di bosco in diverse località della regione. Particolarmente critica la situazione in provincia di Torino specie nella Val di Susa dove, a Mompantero, sono state evacuate diverse persone dalle proprie abitazioni.

Continuano a bruciare i boschi anche nei comuni di Cantalupa, Cumiana, Ribordone e Traversella. Sono 180 i Vigili del Fuoco che si alternano per fronteggiare i roghi, supportati da 8 direttori delle operazioni di soccorso (DOS) che gestiscono i lanci dei canadair e degli elicotteri; al loro fianco oltre 170 volontari. Per il coordinamento delle attività di soccorso sono state attivate due unità di coordinamento locale (UCL) una a Mompantero e l’altra a Cumiana.
In provincia di Cuneo, le situazioni più difficili sono state registrate a Bellino, Casteldelfino, Cortemilia e Pietraporzio. Nei territori di questi comuni stanno operando oltre 40 vigili del fuoco coadiuvati da 2 DOS e da circa 60 volontari. Le squadre di terra sono supportate dai lanci dei canadair.

  

     

Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -