Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Notiziario > Notizia

pubblicato il 12 novembre 2007  

Verbania: ritrovato il battello "Milano"

Approfondimenti

...

Il 7 novembre durante un'attività di addestramento svolta dal nucleo sommozzatori della Direzione Regionale Lombardia in collaborazione con il Comando di Verbania, è stato rinvenuto il relitto del battello "Milano", a circa 230 metri sotto le acque del lago Maggiore, e ad una distanza di circa 205 metri dalla costa di Verbania.

Le ricerche,che si avvalgono di ispezioni video operate dal ROV(remote operate veichol), sono coordinate dal Comandante e dal Vice Comandante di Verbania, dal funzionario responsabile e dal capo nucleo sommozzatori della Lombardia. Il battello "Milano", appartenente alle Navigazione Lago Maggiore, fu affondato il 26 settembre 1944 da aerei angloamericani, mentre trasportava militari e civili da Laveno (VA) a Intra (VB).

Ricerche del battello furono già effettuate, da parte della componente sommozzatori del C.N.VV.F. coadiuvata dal Comando di Verbania, già nel 1999 e nel 2003, dando però esito negativo.

Il battello risulta spezzato in due tronconi, distanti circa 20 metri l'uno dall'altro. Al momento non sono stati individuati resti di corpi umani o suppellettili di vario genere. Nonostante la profondità, le immagini risultano nitide, fornendo ampia visione su alcuni particolari del battello stesso.

Le operazioni proseguono, con l'intento di poter avvistare eventuali reperti e, laddove possibile con l'ausilio della pinza annessa al ROV, riportarli in superficie.


Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -