Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Notiziario > Notizia

pubblicato il 6 novembre 2018  

Trapani, il Premio Speciale della città di Marsala conferito al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Approfondimenti

...

Il 4 novembre, presso il teatro Impero di Marsala, si é svolta la IV edizione del “Premio 91025 – il Premio della città di Marsala”, organizzato dall’Amministrazione comunale e dall’Associazione culturale “Ciuri” e patrocinata dall’Assemblea Regionale Siciliana.

L’evento ha la finalità di assegnare riconoscimenti a chi ogni giorno, attraverso il proprio lavoro e la propria attività professionale, artistica, imprenditoriale, associativa, sociale, contribuisce in maniera significativa allo sviluppo culturale della città di Marsala.

Proprio in occasione dell’edizione di quest’anno del “Premio 91025”, l’Amministrazione comunale ha deciso di conferire un Premio Speciale al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, con la seguente motivazione:
“La Città di Marsala è riconoscente al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che quotidianamente tutela l’incolumità di noi cittadini, e in occasione delle tantissime calamità naturali che affliggono il nostro Paese, nonché nei recenti tristissimi disastri che hanno colpito la città di Genova con il crollo del ponte Morandi e l’esplosione di GPL verificatasi sulla tangenziale di Bologna, ha sempre provveduto con elevatissima professionalità, notevole impegno ed energia profusa in qualsiasi situazione emergenziale. Terremoti, alluvioni, incendi, crolli e tantissimo altro, i Vigili del Fuoco si adoperano con particolare perizia ed encomiabile specializzazione, nella generosa missione di portare soccorso e mettere in salvo centinaia, miglia di persone in pericolo. L’elevatissimo grado di efficienza dimostrato nelle operazioni di spegnimento degli incendi boschivi, lo spirito di umana solidarietà, di diffuso senso del dovere, lo spirito di servizio e di abnegazione,  accrescono il patrimonio delle virtù civiche proprie dei Vigili del Fuoco e l’elevato senso del dovere, spinti sino all’estremo sacrificio. Gli innumerevoli interventi compiuti con sprezzo del pericolo e senza risparmio di energie hanno arricchito la generosa tradizione del valore e dell’efficienza del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, suscitando la riconoscenza della Città di Marsala e di tutta la Nazione”.

Per delega del Capo del C.N.VV.F., Gioacchino Giomi, ha ritirato il Premio Speciale il Direttore regionale dei Vigili del Fuoco della Sicilia, Marco Cavriani, accompagnato dal Comandante provinciale, Giuseppe Merendino.

A consegnare il “Premio Speciale 91025” è stato il Sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo insieme al Presidente dell’Associazione culturale “Ciuri”, Filippo Peralta, alla presenza del Prefetto di Trapani e del Vescovo della diocesi di Mazara del Vallo Mons. Domenico Mogavero e dei vertici delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate.

Per tale occasione, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Trapani ha partecipato con una rappresentanza delle specializzazioni (sezione navale) e delle alte qualifiche (S.a.f. – N.b.c.r. – Soccorso Acquatico – Cinofili – U.s.a.r. – T.a.s. – Fluviali) presenti a Trapani e con gli Allievi dell’84° Corso, i quali hanno effettuato la “parete tricolore statica”. Presente anche una delegazione della sezione provinciale dell’A.N.VV.F. del Corpo Nazionale.

“Per noi è molto importante questo riconoscimento”, ha detto il Direttore regionale, “perché dà conto di tutto il lavoro che facciamo sempre silenziosamente”, ha proseguito Cavriani, “il nostro lavoro lo facciamo perché ci crediamo, per nostra scelta, ed è finalizzato alla sicurezza degli altri. Quando questo lavoro ci viene riconosciuto con questi premi, con questi riconoscimenti tangibili, ci fa molto piacere ed onore”.

“Il nostro è un impegno costante di formazione per ottenere una efficienza operativa maggiore”, ha detto il Comandante, “per fronteggiare i numerosi e crescenti rischi che affliggono l’Italia, se durante gli interventi di soccorso, portando in salvo le persone, non abbiamo subito danni, vuol dire che abbiamo lavorato bene” ha concluso Merendino.

Piene di stima e di affetto le parole di elogio del Prefetto, Pellos nei confronti dei Vigili del Fuoco, “hanno un’attività di prevenzione molto significativa, è la più grande macchina ingegneristica della nazione” ha detto il Prefetto, “hanno migliaia di persone con una competenza tecnica estremamente elevata, nelle emergenze riescono ad intervenire dettagliatamente con grande capacità e professionalità” ha proseguito, “e poi c’è il coraggio umano, che li distingue fra tutti i corpi, perché quando c’è un’emergenza loro sono capaci di intervenire, anche con grande solidarietà nei confronti degli altri”.

Altrettante espressioni di apprezzamento e di stima nei confronti del Corpo Nazionale sono state espresse dal Sindaco e dal Vescovo. Entusiasmo e applausi da parte del pubblico in sala alla visione della parete tricolore formata dagli allievi Vigili e da tutte le specialità salite sul palcoscenico ognuna con la propria uniforme.

La cerimonia di premiazione si è conclusa in un clima di sincera commozione per il minuto di silenzio tributato in memoria delle 13 vittime del maltempo che ha colpito duramente la Sicilia.

  

     

Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -