Segui @vigilidelfuoco

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Notiziario > Notizia

pubblicato il 15 maggio 2024  

Visita istituzionale della delegazione Croata

Approfondimenti

...

Nella VI Sessione del Comitato di Coordinamento dei Ministri di Italia e Croazia, che si è tenuta a Zagabria il  27 febbraio 2024, è stato concordato di avviare con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco una collaborazione tecnica per uno scambio di esperienze, anche in materia di formazione sul soccorso pubblico.

Per questo motivo si è svolto oggi, nella sala crisi del Centro Operativo Nazionale dei Vigili del Fuoco un incontro tra i vertici del Dipartimento e del Corpo Nazionale e una delegazione croata composta dal Capo delegazione Slavko Tucakovic, Comandante generale del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco della Repubblica di Croazia,Gordan Filinic Assistente per la logistica del Comandante generale, Dino Kozlevac, Comandante dei Vigili del Fuoco della Regione istriana e Ivica Rojnic, Vice Comandante dei Vigili del Fuoco della Regione istriana.

Per i Vigili del fuoco erano presenti il Prefetto Renato Franceschelli, Capo Dipartimento, l'Ing. Carlo Dall'Oppio, Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, l'Ing. Marco Ghimenti, Direttore centrale per l'emergenza, il soccorso tecnico e l'antincendio boschivo, l'Ing. Eros Mannino, Direttore centrale per la prevenzione e la sicurezza tecnica, antincendio ed energetica, l'Ing. Agatino Carrolo, Direttore regionale dei Vigili del fuoco per il Friuli Venezia Giulia, l'Ing. Mauro Malizia, Vice Direttore centrale per l'innovazione tecnologica, la digitalizzazione e per i beni e le risorse logistiche e strumentali, l'Ing. Albero Maiolo, Comandante provinciale dei vigili del fuoco di Trieste e l'Ing. Lorenzo Elia, Dirigente del Centro Operativo Nazionale.

Il Capo Dipartimento nell'accogliere e ringraziare la delegazione Croata per l'attenzione riservata all'organizzazione del soccorso messa in essere dal Dipartimento e dal Corpo Nazionale, ha spiegato come i Vigili del fuoco siano la struttura portante della Protezione civile e ha auspicato come questi incontri siano propedeutici a strutturare una risposta europea di Protezione civile sempre più coesa e forte.

Il Capo del corpo nel prendere la parola ha descritto l'organizzazione sul territorio dei Vigili del fuoco, soffermandosi in particolare sull'attività di prevenzione incendi come prerogativa italiana nel contrasto agli eventi emergenziali.

L'Ing. Ghimenti nel riprendere il concetto esposto dal Capo Dipartimento sull'importanza di una risposta europea all'emergenza ha affermato come il lavoro dei Vigili del fuoco non abbia "frontiere" e confida che questo incontri possano essere sempre più frequenti per facilitare lo scambio di esperienze fra Paesi diversi.

Alla delegazione è stata illustrata dall'Ing. Elia l’organizzazione e l’articolazione centrale e territoriale del Corpo Nazionale, è stato descritto il funzionamento operativo del CON e il meccanismo del dispositivo delle Colonne Mobili Regionali come risposta alle emergenze e i software usati per il monitoraggio e la gestione degli interventi in tempo reale su tutto il territorio nazionale. Sono state inoltre mostrate le sedi di formazione del Corpo (Scuole Centrali Antincendi, Istituto Superiore Antincendi, Scuola di formazione di base) ed è stata presentata la struttura della competente Direzione Centrale e dei Poli didattici territoriali.

I componenti della delegazione croata hanno seguito con partecipazione mostrando grande attenzione e apprezzamento per il lavoro svolto dai Vigili del fuoco in particolare esplicitando interesse nell’esplorare possibili collaborazioni in materia di formazione operativa del personale. In particolare il Capo delegazione Slavko Tucakovic ha salutato i presenti in nome dell'amministrazione statale evidenziando il loro interesse all'attività operativa esercitata dai Vigili del fuoco italiani nel contrasto agli incendi boschivi. Hanno poi illustrato tramite una presentazione la loro organizzazione operativa sul territorio croato.

Al termine dell'incontro si è svolto il consueto scambio di doni istituzionali.

A suggello del proficuo scambio di informazioni è stato auspicato dai partecipanti all'incontro di addivenire presto alla stipula di un accordo quadro a livello nazionale per rafforzare la cooperazione tra i due Stati in materia di soccorso tecnico alla popolazione nelle situazioni di emergenza causate da disastri naturali o di origine antropica.

La giornata si è conclusa con una visita presso il Comando dei Vigili del Fuoco di Roma, dove la delegazione è stata ricevuta presso la Sala Pastorelli in cui il Comandante, Ing. Adriano De Acutis, ha descritto l'attività operativa e tecnica del Comando della Capitale. Infine la delegazione è stata guidata in visita presso le altre strutture operative della Sede centrale.

Il giorno successivo, la delegazione croata ha terminato la propria presenza a Roma visitando la Scuola di Formazione Operativa di Montelibretti, dove il Direttore centrale per la formazione, Ing. Domenico De Bartolomeo, ha accolto gli ospiti assieme al Comandante della SFO, Ing. Giancarlo Cuglietta, per una descrizione dettagliata della struttura e degli impianti della Scuola nonché delle modalità di erogazione dei principali corsi di formazione dei Vigili del Fuoco italiani.

  

     

Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -