Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Prevenzione e sicurezza > Prodotti antincendio sicuri > Certificazione ed Omologazione di Prodotti nel settore della Protezione Passiva > Omologazione di materiali e prodotti nel settore della reazione al fuoco

Omologazione di materiali e prodotti nel settore della reazione al fuoco







Aspetti generali

L'attività di Omologazione nel settore della reazione al fuoco è iniziata nei primi mesi del 1985, a seguito dell'emanazione del D.M. 26/06/84.
Da allora sono stati rilasciati circa 28000 atti con una punta di oltre 1800 omologazioni l'anno ed una media di circa 850 atti annui.
A tali procedimenti vanno aggiunti gli atti di rinnovo delle omologazioni, per una media di circa 1000 procedimenti annui complessivi.
Scopo della presente sezione è fornire le nozioni di base sull'argomento per una migliore comprensione degli aspetti legati al rilascio dell'omologazione.
Nella sezione normativa sono riportati i principali regolamentari del settore.



Classificazione di reazione al fuoco

La classificazione di reazione al fuoco, culminante con l'emissione di un certificato da parte di un laboratorio autorizzato ai sensi del D.M. 26/3/1985, è una fase propedeutica alla emissione dell'atto di omologazione.
La reazione al fuoco ha lo scopo di valutare il grado di partecipazione all'incendio di un materiale o prodotto, nelle sue reali condizioni di impiego.
All'esito di prove standard di laboratorio, ai materiali è attribuita una classe di reazione al fuoco che, in maniera sintetica, ne esprime la qualità nei confronti della reazione al fuoco.
Il D.M. 10/3/2005 si affianca al D.M. 26/6/1984 consentendo, per i materiali da costruzione non soggetti a marcatura CE, la classificazione di reazione al fuoco con prove europee ai fini dell'omologazione. Ne discende, quindi, che i materiali possono essere classificati con due modalità, a seconda dei casi:


  • Classificazione italiana
  • Classificazione europea

Le classificazione italiana per materiali non imbottiti ricomprende i numeri interi da 0 (la migliore) a 5 (la peggiore). I materiali di classe 0 di reazione al fuoco sono definiti incombustibili.
Esistono materiali classificabili in classe 0 "ope legis" ai sensi del D.M. 14/1/1985. Per i mobili imbottiti, la classificazione italiana prevede le classi 1, 2 e 3 seguite dal suffisso IM. Anche in questo caso il comportamento migliore è dei materiali caratterizzati da numero intero minore.
La classificazione europea prevede la più complessa definizione di un codice alfanumerico costituito dall'accostamento di classi principali (A1, A2, B, C, D, E, F) a classi complementari relative alla produzione di fumo (s1, s2, s3), al gocciolamento (d0, d1, d2), ad elementi lineari (L), a cavi elettrici o di segnalazione (ca) o alla produzione di fumi acidi (a1, a2, a3).
Ai fini dell'installazione di materiali con requisiti minimi di reazione al fuoco in attività soggette ai controlli dei Vigili del Fuoco i DD.MM. 15/3/2005 e 3/8/2015 forniscono criteri di sostituibilità degli uni agli altri. Inoltre, il D.M. 15/3/2005 reca classi di reazione al fuoco europee assegnabili "ope legis" a materiali da costruzione senza, quindi, richiedere specifiche verifiche sperimentali.



Disposizioni di reazione al fuoco

Sono di seguito riportati i collegamenti ipertestuali agli atti regolamentari emanati nel settore della reazione al fuoco a partire dalla pubblicazione del Decreto Ministeriale 26/6/1984.

  • D.M. 26/6/1984 "Classificazione di reazione al fuoco ed omologazione dei materiali ai fini della prevenzione incendi." Testo integrato con il D.M. 3/9/2001
  • D.M. 14/1/1985 "Attribuzione ad alcuni materiali della classe di reazione al fuoco 0 (zero) prevista dall'allegato A1.1 al D.M. 26 giugno 1984: Classificazione di reazione al fuoco ed omologazione dei materiali ai fini della prevenzione incendi"
  • D.M. 05/08/1991 "Commercializzazione e impiego in Italia dei materiali destinati all'edilizia legalmente riconosciuti in uno dei Paesi cee sulla base delle norme di reazione al fuoco."
  • D.M. 06/03/1992 PVI "Norme tecniche e procedurali per la classificazione di reazione al fuoco ed omologazione dei prodotti vernicianti ignifughi applicati su materiali legnosi."
  • Circolare 03/08/98 omologazioni equivalenti "Reazione al fuoco dei materiali - Decreto del Ministero dell'Interno del 5 agosto 1991 - Procedura per il rilascio dell'omologazione da parte del Ministero dell'Interno per prodotti già omologati in un paese dell'Unione Europea."
  • D.M. 03/09/2001 "Modifiche ed integrazioni al decreto 26 giugno 1984 concernente classificazione di reazione al fuoco ed omologazione dei materiali ai fini della prevenzione incendi."
  • D.M. 31/03/2003 "Requisiti di reazione al fuoco dei materiali costituenti le condotte di distribuzione e ripresa dell'aria degli impianti di condizionamento e ventilazione."
  • D.M. 10/03/2005 "Classi di reazione al fuoco per i prodotti da costruzione da impiegarsi nelle opere per le quali è prescritto il requisito della sicurezza in caso d'incendio."
  • D.M. 15/03/2005 "Requisiti di reazione al fuoco dei prodotti da costruzione installati in attività disciplinate da specifiche disposizioni tecniche di prevenzione incendi in base al sistema di classificazione europeo."
  • Circolare DCPREV n. 9 del 18/04/2005 "Decreto del Ministro dell'interno 15 marzo 2005 recante Requisiti di reazione al fuoco dei prodotti da costruzione installati in attività disciplinate da specifiche disposizioni tecniche di prevenzione incendi in base al sistema di classificazione europeo. Chiarimenti e primi indirizzi applicativi."
  • Circolare DCPREV n. 10 del 21/04/2005 "Decreto del Ministero dell'Interno 10 marzo 2005 concernente Classi di reazione al fuoco per i prodotti da costruzione da impiegarsi nelle opere per le quali è prescritto il requisito della sicurezza in caso d'incendio. Chiarimenti e primi indirizzi applicativi."
  • D.M. 05/03/2007 "Applicazione della direttiva n. 89/106/cee sui prodotti da costruzione, recepita con decreto del Presidente della Repubblica 21 aprile 1993, n. 246, relativa alla individuazione dei prodotti e dei relativi metodi di controllo della conformità di Isolanti termici per edilizia"
  • D.M. 25/10/2007 "Modifiche al D.M. 10 marzo 2005, concernente Classi di reazione al fuoco per i prodotti da costruzione da impiegarsi nelle opere per le quali è prescritto il requisito della sicurezza in caso d'incendio." - Allegato 1 - Allegato 2
  • D.M. 16/02/2009 "Modifiche ed integrazioni al decreto del 15 marzo 2005 recante i requisiti di reazione al fuoco dei prodotti da costruzione."
  • D.P.C.M. 214 del 10/10/2012 "Regolamento di attuazione dell'articolo 2, comma 3, della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni, riguardante i termini di conclusione dei procedimenti amministrativi di competenza del Ministero dell'interno di durata non superiore a novanta giorni."
  • D.P.C.M. 58 del 21/03/2013 "Regolamento di attuazione dell'articolo 2, comma 4, della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni, riguardante i termini di conclusione dei procedimenti amministrativi di competenza del Ministero dell'interno di durata superiore a novanta giorni."


Risoluzioni, disposizioni, note, comunicazioni e circolari emanate nel settore della reazione al fuoco

Sono di seguito riportati i provvedimenti di indirizzo emanati nel settore della reazione al fuoco a partire dalla data di emanazione del Decreto Ministeriale 26/06/1984.



Provvedimenti di indirizzo emanati nel settore della reazione al fuoco
RisoluzioneMateriale oggetto del provvedimentoArgomento
0TuttiClassificazione
DivisoriModalità di prova
InterpostoDefinizione
IsolantiModalità di prova
MaterassiModalità di prova
TuttiPreparazione
Materiali non in aderenzaModalità di prova
TuttiProvette
TessiliDefinizione
TruciolariModalità di prova
TuttiProvette
1TuttiProvette
2Guarnizioni 
3Pannelli CompositiProvette
4GrigliatiModalità di prova
5CorniciModalità di prova
6DivisoriModalità di prova
7Sedili rigidiModalità di prova
Condotte di ventilazione e riscaldamentoModalità di prova
Canalizzazioni per caviModalità di prova
8PlafoniereModalità di prova
9Mobili imbottitiProvette
10CollantiProvette
11TuttiCertificati
12ImpiantiModalità di prova
13SerramentiModalità di prova
14GuancialiModalità di prova
15TuttiModalità di prova
16SommierModalità di prova
17TuttiCertificati
18Isolanti in vistaModalità di prova
19ControsoffittiModalità di prova
20Pavimenti sopraelevatiModalità di prova
21Rivestimenti a pareteModalità di prova
22Isolanti in vistaModalità di prova
23TuttiArt. 10
24Mobili imbottitiProvette
25MaterassiModalità di prova
26Materiale scenicoModalità di prova
27TuttiArt. 10
28DivisoriModalità di prova
28RivestimentiModalità di prova
29TuttiEsclusioni
30TuttiEsclusioni
31Mobili imbottitiProvette
32Mobili imbottitiProvette
33Mobili imbottitiProvette
34TuttiVarie
35Poltrone e divani lettoModalità di prova
36IsolantiProvette
37Copriletti e coperteModalità di prova
38Sedili rigidiModalità di prova
39Copriletti e copertePreparazione
40Pannelli fotovoltaiciModalità di prova
41Mobili imbottitiSchienale o seduta
Circolare 27 del 1985Sedie imbottiteModalità di prova
Circolare 17 del 1987TuttiColore
Circolare 17 del 1987TuttiSpessore
Nota 15580_4190 del 30/12/1993Mobili imbottitiSerie
Nota NS2809_4190 Sott. 3 del 05/07/1995MaterassiSerie
Nota NS2809_4190 Sott. 3 del 05/07/1995GuancialiSerie
Nota NS2809_4190 Sott. 3 del 05/07/1995SommierSerie
Nota 2580_4190 del 08/05/1996MaterassiSerie
Nota 2580_4190 del 08/05/1996GuancialiSerie
Nota 6859_4190 del 30/12/1993TuttiIstanze di prova
Circolare 7590_2001TuttiPreparazione
Circolare 13 del 2002Poltrone e divani lettoModalità di prova
Circolare 22 del 2003Copriletti e coperteModalità di prova
Circolare 7 del 18/06/2004Mobili fissati e non agli elementi strutturaliVarie
Circolare P457_4139 Sott. 7 del 06/04/2007Striscioni 
Circolare 4958 del 15/10/2010Giochi gonfiabili 
Circolare 1 del 2016Tavoletta scrittoio 
Circolare 1 del 2016Mobili imbottitiFiniture
Mobili imbottitiChiusura
Sedie imbottiteModalità di prova
Sedie flessibiliModalità di prova
SommierSerie
TestiereModalità di prova
TopperModalità di prova
CoprimaterassiModalità di prova
MaterassiSfoderabili
Circolare 5623 del 2016CusciniModalità di prova
Circolare 12924 del 2016Tessili 
Circolare 12924 del 2016Mobili imbottiti 
Circolare 12924 del 2016Controsoffitti 
Nota DCPREV 600 del 16/01/2017TuttiCambio denominazione
Circolare 1149 del 20/01/2017Controsoffitti 
Circolare 1349 del 01/02/2017TuttiArt. 10
Nota 2436 del 24/02/2017TuttiArt. 10
Circolare 5212 del 18/04/2017MaterassiAntidecubito
Circolare 12555 del 25/09/2017MaterassiProvette
Circolare 12637 del 26/09/2017Teli su parquet
Nota 14156 del 24/10/2017Mobili imbottitiProvette
Nota 14398 del 27/10/2017Sedie flessibiliCertificati
Nota 14401 del 27/10/2017Pannelli fotovoltaiciBIPV
Nota 14654 del 02/11/2017TuttiCertificati
Circolare 15440 del 15/11/2017Pannelli fotovoltaiciBIPV
Risoluzione protocollo 15557 del 17/11/2017TuttiSostituzione componenti
Circolare 2395 del 19/02/2018Sedie flessibiliCertificati
Circolare tariffario prove protocollo 4827 del 09/04/2018TuttiIstanze di prova
Circolare modulistica PVI protocollo 7766 del 08/06/2018PVIIstanze di prova
Risposta a quesito protocollo 8902 del 28/06/2017Mobili imbottitiAntidecubito
Circolare DCPREV 9377 del 10/07/2018TuttiIstanze di prova
Circolare DCPREV 9718 del 18/07/2018TuttiIstanze di prova
DDS 39 2018 PVIPVICertificati


Elenco dei laboratori autorizzati ad emettere certificazioni nel settore della reazione al fuoco

I laboratori di prova sono autorizzati in base al D.M. 26 marzo 1985



Elenco dei laboratori autorizzati
Laboratorio autorizzatoIndirizzo pec
mit International Testing S.r.l.direzionegenerale@pec.istitutomasini.it
csi S.p.a.prodotto.csi@legalmail.it
catas S.p.a.catas@legalmail.it
Centro Tessile Serico - Società Consortile per Azionicentrotessileserico@interfreepec.it
cnr ivalsaprotocollo.ivalsa@pec.cnr.it
Istituto Giordano S.p.a.ist-giordano@legalmail.it
Istituto Per Le Tecnologie Della Costruzione Del Consiglio Nazionale Delle Ricerche - ITC-CNRprotocollo.itc@pec.cnr.it
L.S. Fire Testing Institute S.r.l.amministrazione@pec.lsfire.it
LA.P.I. S.p.a.lapi@pec.texnet.it
Rina Services S.p.a.rinalab@legalmail.it
T2I - Trasferimento Tecnologico e Innovazione S.C.A.R.L.t2i@legalmail.it



Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -