Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Informazioni sulla sicurezza > Pericoli Naturali > Valanghe

Le valanghe


Che cosa sono

Quando la neve che si è accumulata su i fianchi di una montagna si stacca dal piano d'appoggio (terreno o altra neve più vecchia) e precipita a valle, siamo in presenza di una valanga. È un fenomeno simile alle frane, ma da queste si differenzia perché si manifesta senza particolari segnali di preavviso, in pochi secondi, sviluppando un'impressionante potere distruttivo. La potenza di una valanga dipende principalmente dall'ampiezza della superficie instabile e dalla natura della neve; per una neve definita umida, la velocità di discesa può variare dai 50 ai 100 km/h, mentre per una neve farinosa, in pratica più leggera, la velocità può raggiungere anche i 200 km/h.

Che cosa fare se si viene coinvolti in una valanga?

Il comportamento deve essere innanzi tutto finalizzato ad evitare di avventurarsi in zone sconosciute e senza guida; dovete inoltre sapere che le valanghe tendono a verificarsi negli stessi luoghi e negli stessi periodi e pertanto basta consultare una carta di rischio dei territori montani soggetti a tal eventualità e prestare attenzione ai bollettini di informazione sulle valanghe diffusi per radio.

Se decidete di fare una gita in montagna è preferibile spostarsi di mattina presto, scegliere i percorsi più alti, evitando il fondo valle e guardare sempre verso l'alto in modo da controllare l'eventuale distacco di una valanga.

Se venite travolti da una massa nevosa dovete simulare i movimenti che fareste nuotando per restare a galla e cercare di tenere il viso libero dalla neve.

Finito il movimento sarà difficile orientarsi e stabilire qual è l'alto e qual è il basso; in questo caso il consiglio che segue potrà sembrare un po' strano, ma in realtà non è così: vi potete aiutare sputando, dato che per la forza di gravità lo sputo cadrà sempre verso il basso...

Un'ultima informazione, altrettanto incredibile: sotto la massa nevosa di una valanga si riesce a resistere più a lungo di quanto non si pensi, circa 3 ore ad un metro di profondità e circa 45 minuti a 3 metri.


Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -