Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Per i bambini > I bambini e la casa

Gruppo Nazionale dei Piccoli Vigili del FuocoTitolo della sezione del sito: Gruppo Nazionale dei Piccoli Vigili del Fuoco


I bambini e la casa

Le case sono progettate dagli adulti per gli adulti, i bambini sono quindi sottoposti a parecchi pericoli:

le scale: impossibile modificare l'altezza degli scalini. È comunque possibile limitare il rischio di cadute rivestendo con materiali anti-sdrucciolo il pavimento. L'illuminazione gioca anch'essa un ruolo importante: in tutta la casa, per quanto riguarda il comfort e sulle scale anche per la prevenzione delle cadute. La soglia degli scalini ed il corrimano devono essere sempre ben visibili.

le ringhiere e le barriere delle scale (ma anche dei balconi, ecc.): tre caratteristiche entrano in gioco nella scelta di un sistema che garantisca sicurezza ed efficienza:

  • l'altezza: la legge sulle costruzioni prevede una misura minima di 1 metro.
  • la distanza tra le sbarre o le aperture: non deve superare i 15 centimetri di larghezza, affinché i bambini non vi possano infilare la testa.
  • l'assenza di componenti orizzontali che, usati come pioli, potrebbero permettere ai bambini di scavalcare la barriera.

le finestre: in generale, i bambini sono troppo piccoli per riuscire a raggiungere la soglia della finestra per affacciarsi. Quindi non lasciate mai in prossimità delle finestre sedie o mobili che il bambino potrebbe utilizzare per arrampicarsi. Una precauzione ulteriore consiste nell'installare delle protezioni all'esterno delle finestre allo scopo di evitare eventuali cadute.

il mobilio: gli scaffali di cucina e la biblioteca della sala; quante invitanti scalate per i bambini! I cassetti, solitamente posti troppo in alto per i bambini, comportano il rischio che il contenuto si rovesci sulle loro teste quando cercano di aprirli. Fissando i mobili e le biblioteche ai muri, limiterete le possibilità d'incidenti in caso d'urto o di una scalata da parte di un bambino. Per i cassetti la migliore soluzione consiste nell'optare per dei sistemi di chiusura di sicurezza.

Disegno di un bambino che sale una scalala camera dei bambini: attenzione ai letti a castello, installati per mancanza di spazio o per scelta estetica. Le cadute sono molto ricorrenti, soprattutto quando il letto diventa lo spazio di gioco. La scala dei letti a castello è anch'essa spesso all'origine di incidenti e di frequenti ferite agli arti inferiori.

le medicine: per evitare le intossicazioni dei bambini più piccoli bisogna collocare i farmaci fuori dalla loro portata. Per cui, l'armadietto dei medicinali deve:

  • essere situato a un'altezza di almeno 1,60 metri; deve essere inoltre posizionato in modo che non sia facilmente raggiungibile (appoggiandosi per esempio sulla vasca da bagno).
  • oppure essere chiuso a chiave.

In casa, le occasioni di venire a contatto accidentalmente con un oggetto o un liquido caldo sono numerosissime.

Bisogna assolutamente limitare il più possibile il rischio di bruciature, poiché, oltre ad essere sempre molto dolorose, possono in certi casi, se profonde o particolarmente estese, avere delle conseguenze drammatiche o addirittura mortali.

Disegno di un fornoin cucina: se il forno è collocato ad una certa altezza, il rischio è minimo, se invece il vostro forno si trova a livello del pavimento, bisogna prestare particolare attenzione quando esso è in funzione e soprattutto quando il suo sportello è aperto.

Non si finirà mai di ripetere che le pentole sui fornelli vanno posizionate con il manico rivolto verso l'interno. Se il manico dovesse sporgere al di fuori della soglia del piano di cottura, un bambino potrebbe facilmente tentare di afferrarlo, oppure potrebbe inavvertitamente urtarlo.

  • Naturalmente, è fuori discussione lasciare a portata di mano dei bambini oggetti quali accendini, fiammiferi o accendigas. Il fuoco, la sua magia, rappresentano a un determinato momento dello sviluppo del bambino un'attrazione affascinante. Facciamo in modo quindi che i bimbi appaghino la loro curiosità in nostra presenza e sotto il nostro controllo...
  • Infine, quando stirate la biancheria in presenza dei vostri figli, siate molto vigili: basta un momento di distrazione e uno di essi potrebbe scottarsi col ferro rovente, inciampare nel filo elettrico o rovesciare l'asse da stiro.

Disegno di un' asse da stiroSapevate che, per quanto riguarda i bambini piccoli, le bruciature sono per lo più causate da liquidi ustionanti e non da oggetti roventi o dal fuoco? Preoccupatevi quindi di proteggerli allontanando pentole, tazze e caffettiere contenenti liquidi bollenti.

Lampade e apparecchiature elettriche devono essere collocati al riparo da qualsiasi fonte di emissione d'acqua (lavandini, lavelli, vasca da bagno); non bisogna comunque far uso di questi o altri apparecchi elettrici (rasoio, asciugacapelli, frullino, ecc.) in prossimità dell'acqua. In effetti, l'acqua è un ottimo conduttore d'elettricità, per cui, se l'apparecchio usato è difettoso, il rischio di folgorazione risulta molto elevato (cattivo isolamento, cavo elettrico sbucciato).Disegno di un bagno

In bagno, la miglior soluzione per evitare qualsiasi rischio di folgorazione consiste nell'installazione di speciali prese salvavita.

Installate prese di corrente a marchio IMQ, che sono "protette", in modo da evitare che il bambino, introducendo una punta metallica, prenda la "scossa".

  • Non sfilare mai una spina tirandola per il filo.
  • Limitare l'uso di prese multiple.
  • Scegliere sempre adattatori e spine adeguati al carico.
  • Non lasciare mai un portalampada vuoto, poiché il bambino potrebbe infilarci le dita.
  • Non appoggiare nulla sopra le lampade accese, perché possono surriscaldarsi.

Verificate lo stato di salute dei cavi e dei raccordi elettrici. Se doveste scovare dei fili elettrici sbucciati o delle prese mal sigillate, chiamate immediatamente il vostro elettricista!


Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -