pubblicato il 4 maggio 2020

Milano, si torna a parlare della vittoria del 42° Corpo dei Vigili del fuoco della Spezia del Campionato Italiano di calcio 1943-44.

In coincidenza con la ripartenza della vita economica del Paese ed anche di quella sportiva, dopo lo stop imposto dalla lotta al coronavirus Covid 19, l'emittente SPORTITALIA organizza una trasmissione televisiva sulla nota vicenda che vide i Vigili del Fuoco - Spezia Calcio battere, il 16 Luglio 1944 all'Arena di Milano, il Grande TORINO - proprio oggi ricorre il 71° anniversario della tragedia di Superga - in quella che si dimostrerà la partita decisiva per la vittoria del Campionato Alta Italia.

Allora i giocatori riuscirono a portare a termine il Campionato e a disputare buona parte delle partite nonostante posti di blocco, scontri armati, bombardamenti aerei e deportazioni; eppure quella vittoria non ha ricevuto, ancora oggi, il riconoscimento ufficiale nell'albo d'oro della Federazione italiana giuoco calcio (.... scudetto) ma solo quello di Titolo onorifico.

Non essendo l'unico scudetto ancora conteso, una speciale commissione è stata istituita ed incaricata dalla FIGC di valutare le istanze di assegnazione di Lazio (14'-15'), Genova (24'-25'), Torino (26'-27') e, su istanza dello Spezia calcio e del Comune della Spezia, anche quello del 42° Corpo VV.F. La Spezia (43'-44').
 
Lo speciale andrà in onda  mercoledi 6 maggio alle h.21 su SPORTITALIA, visibile sul canale 60 del digitale terrestre, con la partecipazione in studio di Floriano Omoboni, produttore televisivo e organizzatore dello speciale, e di  Fulvio Collovati, opinionista Tv, ex calciatore di Inter, Milan e Genoa, campione del mondo Spagna 1982, ed in remoto di Fabrizio Santangelo, dirigente dell'ufficio per le attività sportive dei Vigili del Fuoco, - GS VVF Fiamme Rosse, di Gianfelice Facchetti,  autore e regista dell'opera teatrale "Eravamo quasi in Cielo" nonché  figlio dell'indimenticato Giacinto Facchetti, dei giornalisti sportivi Paolo Paganini di Rai Sport, Armando Napoletano di TuttoSport e Nicola Binda della Gazzetta dello Sport; conduce in studio la giornalista Chiara Aleati.