Comando Provinciale Vigili del FuocoComando Provinciale Vigili del Fuoco DCF - Area VII - Formazione Motoria Professionale


Sei in: Home > A.F.M.P. > Compiti



Premessa

 

- Nell'ottica di pervenire ad un sistema di addestramento per la sicurezza fisica degli operatori del soccorso urgente, limitando al massimo le possibilità di insorgenza di traumi o comunque infortuni durante l'espletamento dell'attività ordinaria del soccorso urgente, si pone come obiettivo centrale la formazione motoria professionale degli operatori stessi del soccorso, quale importantissimo ed inderogabile dispositivo improprio di protezione individuale. Così è stata definita l'attività stessa già in occasione di un importante simposio internazionale tenuto a Roma, presso l'Istituto Superiore Antincendi nel 2002, definito "Vigili del Fuoco, soccorrere in sicurezza";

 

-         nell'ulteriore ottica di applicare pienamente quanto disposto dal D.Leg.vo 81/08 per quanto attiene alle modalità di definizione delle schede di attività svolte presso le strutture ove si deve organizzare la sicurezza dei lavoratori,

-         visti i compiti affidati dal D.M.7 marzo 2002 all'Area per la Formazione Motoria Professionale della Direzione Centrale Formazione,

-         visti i compiti assegnati annualmente dal Dipartimento all'Area stessa, relativi allo studio per la  definizione delle procedure addestrative utili alla  sicurezza dei Vigili del Fuoco nel soccorso urgente,

 

l'Area stessa è attualmente impegnata per la definizione delle soglie di sicurezza motoria del personale VV.F. operativo, organizzando la manualizzazione di tutti i percorsi formativi-addestrativi di competenza e studiando congiuntamente con istituti universitari specializzati nell'ambito delle attività motorie la quantificazione delle capacità motorie necessarie allo svolgimento delle procedure di soccorso più frequenti, di particolare rilevanza rispetto all'annesso impegno motorio.

                  
                                            Compiti attribuiti all'Area -  Estratto dal D.M. 7 marzo 2002
 
..."L'Area Formazione Motoria Professionale cura ricerca, studio ed applicazione dei percorsi formativi in ambito motorio finalizzati alle attività operative; elabora la pianificazione e la programmazione delle attività ginniche e natatorie, proponendo al Direttore Centrale gli obiettivi e le risorse da assegnare ai dirigenti responsabili dei centri di addestramento ginnico e natatorio, avvalendosi dei docenti ed istruttori iscritti nell'albo dei formatori; cura le modalità di valutazione fisica e funzionale del personale operativo; cura la gestione degli immobili, degli impianti e dei beni mobili del Centro Ginnico Sportivo di Roma Capannelle; cura la partecipazione di rappresentanze del CNVVF a manifestazioni, anche di livello internazionale, del settore."