Comando Provinciale Vigili del FuocoComando Provinciale Vigili del Fuoco Bari


Sei in: Home > Informazioni - > Storia



Cenni Storici
 
Introduzione


La storia dei vigili del fuoco è più antica di quanto si possa pensare. Bisogna risalire ai tempi di Augusto che con due riforme, una del 26 e l'altra del 6 a.C., diede a Roma una vera e propria difesa contro il fuoco, con criteri organizzativi e funzionali di notevole interesse tecnico.
Con queste due riforme Roma ebbe infatti un corpo speciale di guardie notturne sotto il comando di un ¿Prefectus Vigilum¿. Tale corpo diviso in sette coorti di vigiles resistette fino al III° secolo dopo Cristo.
In Trastevere, nei pressi del ponte Garibaldi, esiste ancora oggi una antichissima costruzione, distinta da una iscrizione corrosa dai secoli. L'iscrizione indica che quell'edificio, nell'epoca romana dell'Impero, era adibito a casermetta dei vigiles.
Occorre però arrivare al 1935 per assistere alla nascita ufficiale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
Da allora i vigili sono sempre in prima linea nella protezione dei cittadini e nel 1989 il Corpo è stato nominato Goodwill Ambassador dell'UNICEF Italia con questa motivazione: "La presenza nelle emergenze, caratterizzata dall'imparzialità e votata esclusivamente a rispondere ai bisogni dell'essere umano, accomuna i Vigili del Fuoco e l'UNICEF e crea i presupposti per una naturale alleanza tra loro in favore dell'infanzia; (...) ad essi affidiamo l'impegno ideale di rappresentare, ovunque intervengano, lo spirito di solidarietà che deve animare l'azione di coloro che hanno a cuore le sorti dei bambini e delle bambine". Per sottolineare questa alleanza di intenti tutti i Vigili del fuoco portano sulla divisa lo stemma con il logo dell'UNICEF.

Per saperne di  più cliccare la frase di seguito riportata
 
Cenni Storici
 
Nascita del Corpo Nazionale dei VV.F.