Comando Provinciale Vigili del FuocoComando Provinciale Vigili del Fuoco Catania


Sei in: Home > Bacheca: Notizie Utili: > Dettaglio dell'avviso



Inserito il 18 marzo 2020 

Emergenza epidemiologica da COVID19 - Ripresa dell'attività di ricevimento del pubblico presso l'Ufficio Prevenzione Incendi del Comando

[25/05/2020 - 30/12/2020]

Tenuto conto delle attuali disposizioni impartite sia in ambito nazionale che regionale in merito all’emergenza epidemiologica in corso, si informa che a partire dal giorno 25.05.2020 riprenderà l’attività di ricevimento del pubblico presso l’Ufficio Prevenzione Incendi di questo Comando.  

            Restano ovviamente utilizzabili i canali telefonici e telematici che, ove possibile, rimangono comunque da preferire. A tal fine gli utenti potranno contattare l’Ufficio telefonicamente ai numeri 095-7248 240/241 (da lunedì a venerdì dalle ore 09:00 alle ore 12:00) ovvero potranno inoltrare un messaggio all’indirizzo di posta elettronica prevenzione.catania@vigilfuoco.it, fornendo un recapito telefonico al quale essere contattati.

            Premesso quanto sopra, l’apertura al pubblico dell’Ufficio Prevenzione Incendi avverrà nei giorni e negli orari indicati nella seguente tabella:

GIORNO

ORARIO

Lunedì

09:00 – 12:00 / 15:00 – 16:00

Mercoledì

09:00 – 12:00

Venerdì

09:00 – 12:00

            L’accesso al pubblico sarà consentito nel rispetto delle misure di contenimento del contagio. Lo stesso, pertanto, rimane condizionato al rispetto di misure quali il divieto di  assembramento, il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro, l’uso obbligatorio della mascherina o di altro strumento di copertura di naso e bocca, l’igiene delle mani con soluzioni idro-alcoliche e nel rispetto di ogni altra prescrizione impartita sia in ambito nazionale che regionale, attuale (in ultimo DPCM 17.05.2020 e Ordinanza contingibile e urgente n. 21 del 17 maggio 2020 della Regine Sicliana) e futura.

            Fermo restando che, come specificato in precedenza, l’utilizzo dei canali telefonici e telematici rimane il sistema da privilegiare per rivolgersi all’Ufficio, l’attività di ricevimento del pubblico presso questo Comando dovrà essere opportunamente programmata.

            Gli utenti, pertanto, dovranno contattare l’Ufficio ai numeri 095-7248 240/241 ovvero potranno inoltrare un messaggio all’indirizzo di posta elettronica prevenzione.catania@vigilfuoco.it, fornendo un recapito telefonico al quale essere contattati e fissare, contestualmente, il giorno e la fascia oraria ai fini dell’accesso. In assenza del preventivo appuntamento, l’ingresso sarà consentito, in coda, sempre nelle predette fasce orarie.

            Ad ogni modo gli utenti non potranno accedere liberamente all’Ufficio ma dovranno attendere all’esterno del Comando. L’ingresso verrà consentito previa autorizzazione da parte del piantone ovvero chiamata da parte dell’Ufficio stesso.

            Il ricevimento del pubblico da parte dei funzionari tecnici seguirà gli stessi principi sopra esposti preferendo, pertanto, i canali telefonici e telematici. Il ricevimento in presenza sarà garantito nei giorni e negli orari di cui alla precedente tabella ed, anche in tal caso dovrà essere precedentemente concordato. In assenza del preventivo appuntamento, l’ingresso sarà consentito, in coda, sempre nelle predette fasce orarie.

            Per ciò che concerne la trasmissione per via telematica delle istanze (da inoltrare all’indirizzo di posta elettronica certificata com.catania@cert.vigilfuoco.it ovvero all’indirizzo di posta certificata com.prev.catania@cert.vigilfuoco.it), ribadendo quanto già pubblicato alla voce “Notizie Utili” del sito istituzionale di questo Comando (raggiungibile mediante il seguente link: http://www.vigilfuoco.it/sitiVVF/catania/), le stesse dovranno contenere:

1.    Modello di istanza (vedi modelli scaricabili dal sito www.vigilfuoco.it), completa in ogni sua parte e rispondente a quanto previsto dal D.P.R. 445/2000 e dal d.lgs. 82/2005 (codice dell’amministrazione digitale). A tal proposito si rappresenta che l’estensione dei file firmati digitalmente accettata è “.p7m” e le estensioni originarie (cioè prima della firma digitale) ammesse per i file da allegare sono le seguenti: JPG, PDF e DWF. Qualora l’istanza vada prodotta in bollo, la marca da bollo (da € 16,00) dovrà essere apposta sull’istanza stessa (della quale verrà prodotta una copia in formato pdf) ed essere annullata.

2.    Ricevuta di versamento in formato .pdf (per le istanze per cui è previsto il versamento per l’espletamento del servizio) su c/c postale n° 15108954 o bonifico bancario codice IBAN n° IT27X0760116900000015108954, intestato a TESORERIA PROV.LE DELLO STATO – SEZ. DI CATANIA – SERVIZI A PAGAMENTO RESI DAI VV.F. indicando nell’apposito campo dell’istanza il vcyl/CRO.

Si aggiunge in merito che il Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha già aderito al sistema dei pagamenti elettronici PagoP@, tramite il quale i cittadini possono pagare i servizi resi a pagamento dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (quali i sevizi di prevenzione incendi). Tramite il link “https://pagopa.vigilfuoco.it”, previa registrazione sul portale dei Vigili del Fuoco o tramite il sistema Spid con identità digitale unica, si potrà avere accesso al predetto sistema di pagamento.

3.    Copia del documento di riconoscimento del legale rappresentante dell’attività, in corso di validità.

4.    Documentazione tecnica (relazione tecnica, elaborati grafici, asseverazioni, certificazioni di resistenza al fuoco di prodotti/elementi costruttivi in opera, dichiarazioni inerenti i prodotti impiegati) firmata digitalmente dal tecnico abilitato/professionista antincendio, rispondente a quanto previsto dal D.P.R. 445/2000 e dal d.lgs. 82/2005 (codice dell’amministrazione digitale). A tal proposito si rappresenta che l’estensione dei file firmati digitalmente accettata è “.p7m”. Inoltre le estensioni originarie (cioè prima della firma digitale) ammesse per i file da allegare sono le seguenti: JPG, PDF e DWF.

5.    Dichiarazioni di conformità degli impianti (in caso di SCIA), con allegata visura camerale della ditta.

            La trasmissione dell’istanza per via telematica potrà avvenire senza firma digitale del legale rappresentante dell’attività purché trasmessa dallo stesso mediate la propria casella di posta elettronica certificata. In alternativa potrà essere prodotta una procura, nei confronti del tecnico di fiducia, ai sensi dell’art. 1392 C.C. necessaria per l’incarico al predetto tecnico per la sottoscrizione digitale e la presentazione telematica della domanda/comunicazione/segnalazione e della relativa documentazione.