Comando Provinciale Vigili del FuocoComando Provinciale Vigili del Fuoco Isernia


Sei in: Home > Notiziario > Dettaglio della notizia



pubblicato il 7 gennaio 2024 

La Befana arriva con i Vigili del fuoco tra calze e attivitą per la gioia dei pił piccoli

Approfondimenti

...

Come da tradizione, i Vigili del fuoco in diverse parti d’Italia hanno festeggiato con i bambini l’Epifania. Alcuni comandi hanno aperto le porte e ospitato grandi e piccini, altri si sono trasferiti nelle piazze di città e paesi e hanno fatto volare la Befana da campanili, torri o autoscale, altri ancora hanno accompagnato la simpatica vecchietta nei reparti pediatrici degli ospedali.

Catanzaro. La Befana dei Vigili del Fuoco ha portato i suoi doni ai piccoli pazienti del reparto di Pediatria dell’Ospedale Giovanni Paolo II. Una visita che è ormai una tradizione del giorno della vigilia dell’Epifania, ma che non smette di sorprendere grandi e piccini, ricoverati nella struttura.  La vecchietta più amata dai bambini è arrivata con la sua scopa, scortata dai Vigili del Fuoco del distaccamento di Lamezia Terme, nel reparto di Pediatria dove è stata accolta dal personale ospedaliero.  Accompagnata dalla responsabile del reparto Dott.ssa Mimma Caloiero e dal personale sanitario, la Befana si è diretta con il suo sacco ricolmo di calze con dolciumi nella corsia dove sono in cura i bambini per far trascorrere loro e ai loro genitori un piccolo momento di felicità.  Un ringraziamento al personale medico del reparto di Pediatria ed alla direzione sanitaria dell'ospedale che ha collaborato alla realizzazione dell’evento.

Lucca. I vigili del fuoco del comando di Lucca, assieme all'Associazione Nazionale dei vigili del fuoco, ai rappresentanti della Polizia di Stato, dell'UNICEF e del Comitato San Francesco sono andati nei reparti di pediatria dell'ospedale Sant'Anna e dell'ospedale Versilia per incontrarvi i bambini e far loro dono dei giochi gentilmente raccolti. Con grande stupore dei bambini si è presentata anche la Befana, che ha voluto festeggiare con loro questo evento. Nel pomeriggio, invece, i vigili del fuoco del comando di Lucca e l'Associazione Nazionale dei vigili del fuoco hanno allestito in Piazza San Francesco il sorvolo della Befana che, grazie all'impiego dell'autoscala e di 18 unità in totale, ha volato sulla sua scopa e ha regalato sorrisi e dolciumi. Un sentito ringraziamento va a tutti i bambini, i quali hanno sfidato il meteo avverso per veder la Befana volare e per unirsi a pompieri in questo piovoso giorno, ma pur sempre di festa.

Padova. Visita dei Vigili del Fuoco venerdì 5 gennaio alle 11.30, presso il Dipartimento di Pediatria/Università di PADOVA/Ospedale Civile di PADOVA per consegnare ai bambini in degenza le calze ed un piccolo gadget dei Vigili del Fuoco. Due “Elfi” si sono prodigati inizialmente a far intervenire la Befana, calatasi dal cielo (in sicurezza/calata e recupero) e successivamente ad aiutare “ea vecia” sia nella consegna delle calze che nel intrattenere i piccoli ospiti. A presenziare il Direttore Generale dell’Azienda Ospedale/Università Padova Dott. Giuseppe Dal Ben, il personale dell’associazione gioco e benessere in Pediatria, a coadiuvare le manovre il Comandante DS G. Lomoro; sei gli operatori VVF presenti.

Messina. Nel giorno dell’Epifania, il Comando dei Vigili del fuoco di Messina, con la collaborazione della locale Associazione Nazionale del Corpo Nazionale, ha organizzato la “Befana del Vigile del fuoco”. In mattinata, nel piazzale della sede centrale del Comando si sono svolte attività dimostrative inerenti il servizio istituzionale di soccorso del Corpo Nazionale, l’esposizione di mezzi “speciali” quali ad esempio Autoscala, Autogrù, Carro N.B.C.R. (per il contrasto del rischio nucleare, batteriologico, chimico e radiologico), Carro U.S.A.R. (Urban Search And Rescue), APS “bimodale” (automezzo specificatamente realizzato per interventi in gallerie ferroviarie, in grado di percorrere la linea ferrata, come i treni), un momento ludico-formativo “Pompieropoli”, nonché l’esposizione di attrezzature e divise d’epoca dei Vigili del fuoco.
All’evento hanno partecipato anche numerosi cittadini con i propri figli che, visitando la caserma di via Salandra, per l’occasione aperta al pubblico, hanno potuto conoscere dall’interno il “mondo” dei Vigili del fuoco. Dalle 9:30 del mattino i più piccoli si sono anche cimentati nel percorso ludico-formativo “Pompieropoli”, superato il quale hanno ricevuto un Attestato firmato dal Comandante Provinciale Ingegnere Felice Iracà e dal Presidente dell’Associazione, Sig. Salvatore D’Angelo.
Successivamente, un Pompiere, impersonificando la “Befana”, imbragato alla volata dell’autoscala, con tecniche SAF (Speleo Alpino Fluviali) si è calato da un terrazzo della Sede Centrale, donando contestualmente caramelle e dolciumi vari ai bambini presenti. Il Comandante e la “Befana” hanno poi consegnato personalmente doni ai bambini presenti.
Hanno partecipato alla manifestazione il Sindaco Dott. Federico Basile e l’Assessore alla Protezione Civile del Comune di Messina Dott. Massimiliano Minutoli. Nel pomeriggio, la “Befana” e una delegazione degli organizzatori dell’evento si recheranno nei reparti pediatrici del Policlinico Universitario di Messina e in alcune case-famiglia, consegnando “doni-amicizia” ai bambini presenti.

Caserta. Nella splendida cornice della Reggia di Caserta, è arrivata la Befana con la sua scopa. La manifestazione, patrocinata dal comune di Caserta in collaborazione con l’ente Reggia di Caserta ed il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Caserta, è stata curata dagli uomini del reparto Speleo Alpino Fluviale di Vigili del Fuoco, i quali per l’occasione hanno calato, con un’autoscala, un vigile vestito da Befana da una finestra del palazzo Reale fino ad atterrare sulla Piazza antistante, tra la gioia e lo stupore dei bambini. Una volta scesa tra la folla, la befana ha cominciato a regalare caramelle e dolci a tutti i bambini. Presente alla manifestazione anche il Comandante dei Vigili del Fuoco di Caserta, Dott. Ing. Paolo Massimi. Grande l’affluenza della cittadinanza e moltissimi i bambini presenti.

Pesaro. In Piazza del Popolo la Befana dei vigili del fuoco si è calata da una teleferica per una lunghezza di circa 60 metri, dal tetto del palazzo comunale fino al centro della piazza, allestita dal personale SAF di Pesaro. L'evento è stato organizzato dal Comune di Pesaro in collaborazione con l'Unicef, il Comando dei VVF di Pesaro e l'associazione nazionale dei vigili del fuoco. Dopo la discesa della befana, molti bambini hanno potuto osservare da vicino gli automezzi di soccorso portati in piazza.

L’Aquila. Nell’attesa festosa di bambini, genitori e nonni, la Befana è volata sulle piazze gremite per distribuire i doni tanto attesi nell’incredulità più genuina. Gli eventi, organizzati dal Comando di concerto con l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, si sono svolti nelle piazze cittadine di L’Aquila e Avezzano, riscuotendo, come facilmente prevedibile, enorme apprezzamento. 
La generosa vecchietta ha deliziato le platee calandosi dall’alto, in un’atmosfera suggestiva e fantastica, per la felicità incontenibile dei piccoli spettatori, che non ha dimenticato neanche i bambini nei reparti pediatrici degli ospedali e gli ospiti delle case famiglia, donando loro un momento di gioia e spensieratezza con un sorriso e la consegna della tradizionale calza.
Un gesto semplice e sincero che ha sollevato per un po’ anche i genitori con gli auguri di un anno migliore. 

Potenza. Allo stadio Alfredo Viviani di Potenza, si è tenuta la manifestazione “La Befana al Viviani salvata dai vigili del fuoco”, organizzato dalla società del Potenza Calcio e dalla Fondazione Potenza Futura, in collaborazione e con l’Associazione CRAL VV.F. Potenza.
L’evento ha visto la partecipazione di numerose famiglie e bambini, che hanno potuto ritirare la propria calza della Befana e visitare le varie isole allestite per far conoscere le varie specializzazioni del corpo e godersi una giornata all’insegna della tradizione e della magia dell’Epifania.
La manifestazione è stata aperta alle 14.30, con accesso dall’ingresso curva di Viale Marconi. Alle 15.15 si è svolta un’amichevole tra le rappresentative VVF e Over 40, con l’arbitraggio affidato al vigile del fuoco e arbitro internazionale Fabio Maresca. Il momento clou della giornata è arrivato alle 17, quando la Befana ha fatto il suo ingresso sul rettangolo verde grazie al salvataggio dei Vigili del Fuoco. Inoltre, erano presenti: Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia Locale, Croce Rossa e Protezione Civile.

Latina. I vigili del fuoco hanno risposto alla richiesta della amministrazione comunale di Latina di fare scendere la befana dalla torre municipale del palazzo comunale. Il tradizionale appuntamento, ha consentito alla cittadinanza, soprattutto ai bambini, di rivivere un momento di aggregazione che non si ripeteva da 3 anni, a causa della emergenza pandemica. La realizzazione della scenografica discesa e stata possibile grazie alle capacità tecniche ed operative dei Vigili del Fuoco, che il Comando ha messo in campo, personale di riconosciuta professionalità e dedizione, con il supporto del personale di staff.

Bari. Nel giorno dell'epifania a Bari si sono svolte due distinte manifestazioni dove erano presenti i Vigili del fuoco. Una presso il reparto di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico di Bari organizzata dall’associazione APLETI ETS a cui sono stati donati apparecchi x aerosol terapia e mascherine ffp2 e l'altra presso l’Ospedale Pediatrico Giovanni XXIII organizzata dall’associazione IMPEGNO 95.  Durante le manifestazioni il personale del CNVVF ha presenziato alla consegna dei doni ai bambini ricoverati.

Benevento. La Befana dei Vigili del Fuoco di Benevento ha raggiunto con l’autoscala la pediatria dell'Azienda Ospedaliera San Pio di Benevento, dove ha regalato doni e la tipica calza ai piccoli degenti. E’ stato un momento di gioia e felicità per tutti i piccoli ospiti, i quali per un breve periodo hanno dimenticato i problemi di saluti che hanno determinato il loro ricovero.

Isernia. Ripresa la tradizione della discesa della Befana ad opera dei Vigili del Fuoco per la felicità dei più piccoli a Agnone. Nonostante le condizioni meteo non favorevoli tanti bambini in attesa di vedere arrivare la befana che sulla scopa è scesa ancorata all’autoscala dei Vigili del Fuoco da 37 metri di altezza. Analoga manifestazione nel primo pomeriggio anche a Isernia organizzata dalla Proloco, sempre con la partecipazione dei vigili del fuoco, per la gioia dei più piccoli.  La Befana anche questa volta è si è calata  con la scopa da oltre 30 metri di altezza dall’autoscala dei Vigili del Fuoco.