Comando Provinciale Vigili del FuocoComando Provinciale Vigili del Fuoco Parma


Sei in: Home > Informazioni - > Storia




STORIA DEL COMANDO PROVINCIALE DEI VIGILI DEL FUOCO DI PARMA
 
Nel Ducato di Parma e Piacenza, nel 1822, la Duchessa Maria Luigia istituisce un plotone di Artiglieri-Pompieri.
Tre anni dopo, nel 1825, nasce il Corpo Pompieri, sul modello francese, disloccato nell'ex Convento dei Servi (odierno Don Gnocchi in via Saffi).
Nel 1844 la caserma dei pompieri viene trasferita nell'ex Convento delle Bajarde (edificio oggi scomparso che sorgeva tra via Petrarca e borgo del Correggio).
Nell'Oltretorrente, in borgo dei Minelli (nella zona attuale di borgo Sorgo) viene posta un'altra caserma, spostata poi, nel 1902, in un fabbricato (ancor oggi esistente in p.le Inzani).
Muore Maria Luigia (1947) e tornano i Borbone. Poi il Ducato è annesso al Regno (1859) ma per i Pompieri la situazione sostanzialmente non cambia fino al 1903, quando il Comune istituisce le Guardie-Pompiere, dipendenti comunali che esplicano la duplice attività di polizia e servizio incendi.
Al servizio incendi, nel 1910, viene assegnato il primo veicolo a motore.
Nel 1924 il Comune riforma il Corpo Pompieri nella nuova caserma di via Gorizia.
 
 
(i pompieri comunali di Parma nel 1928)
 
Grazie al vice Comandante Oreste Diemmi, il Corpo Pompieri di Parma raggiunge altissimi livelli di preparazione tecnica e si aggiudica vari tornei pompieristici nazionali.
Nel 1930 viene assegnata al Corpo dei Pompieri comunali di Parma la medaglia d'argento al valor civile per un intervento effettuato in occasione di un'esplosione in un fabbricato (Palazzo Monici) in via Emilia est dove nel crollo morirono 27 persone.
 
 
(i pompieri comunali di Parma in Piazza Duomo anni '30)
 
 
Nel 1935 i Pompieri vengono posti alle dipendenze del Ministero dell'Interno e nel 1938 diventano Vigili del Fuoco.    
 
 
                                 
(i pompieri comunali di Parma con la scala aerea sul Battistero anni '30)
 
 
Nel 1944, per evitare che i bombardamenti colpissero la caserma di via Gorizia, i VVF vengono disloccati a Gaione. Durante i pesanti attacchi aerei i VVF sono duramente impegnati nei soccorsi alla popolazione.
Nel 1992 il Comando Provinciale VVF viene trasferito nella nuova caserma in via Chiavari
Nel 2000 viene assegnata al Comando Provinciale di Parma la medaglia di bronzo al valor civile per un intervento effettuato in occasione di un grave incidente ferroviario avvenuto in Solignano.
 
 
I DISTACCAMENTI
 
Distaccamento d'Oltretorrente.
Già all'epoca della fondazione del Corpo esisteva un distaccamento nell'Oltretorrente, in borgo dei Minelli (attuale zona di borgo Sorgo), spostato in via degli Avertisi (attuale p.le Inzani) verso il 1902 e poi cessato negli anni venti.
In provincia di Parma esistono tre distaccamenti: Fidenza, Langhirano e Borgotaro.
Il distaccamento cittadino presso l'aeroporto Giuseppe Verdi è stato istituito nel corso del 2005.
Nel corso degli anni sessanta sono stati sopressi due distaccamenti, a Salsomaggiore e Busseto.
 
LE CALAMITA' PRINCIPALI DOVE SONO STATI PRESENTI I VIGILI DI PARMA
 
 
1908           Terremoto e maremoto in Sicilia e Calabria.
1940           Scoppio proiettilificio a Piacenza
1940           Rinforzo in varie città a rischio bomardamenti.
1943-45      Bombardamenti a Parma e provincia.
1951           Alluvione del fiume Po.
1963           Disastro del Vajont
1966           Alluvione di Firenze e provincia.
1968           Terremoto in Sicilia-
1971           Terremoto a Parma
1972           Terremoto ad Ancona e provincia.
1972           Esondazione torrente Enza.
1976           Terremoto nel Friuli.
1980           Terremoto nell¿Italia meridionale.
1981           Alluvione a S.Marinella (Roma)
1982           Esondazione fiume Taro
1983           Terremoto a Parma
1985           Disastro di Stava (Val Fiemme)
1985           Incendi boschivi in Liguria
1994           Inondazioni in Liguria e Piemonte
1995           Allagamenti in Liguria
1996           Terremoto nel reggiano.
1997           Terremoto in Umbria e Marche
1998           Disastro di Sarno
1998           Incendi boschivi in Liguria
2000           Varie esondazioni del fiume Po e del torrente Parma
2004           Incendi boschivi in Liguria
2007           Incendi boschivi nelle Marche
2009           Terremoto in Abruzzo
2012           Terremoto in Emilia