Comando Provinciale Vigili del FuocoComando Provinciale Vigili del Fuoco Pavia


Sei in: Home > Servizi al cittadino - > Prevenzione Incendi



Ufficio Prevenzione Incendi

 

I compiti assegnati dallo Stato al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco in materia di prevenzione incendi sono sanciti dall'art. 1 del D.Lgs. 139/06 che recita:"....il Ministero dell'Interno assicura, anche per la difesa civile, il servizio di soccorso pubblico e di prevenzione ed estinzione degli incendi su tutto il territorio nazionale ...Il servizio di prevenzione incendi viene svolto secondo le disposizioni contenute al Capo III del D.Lgs. 139/2006 e nel d.P.R. 151/2011.

Oltre al soccorso, quindi, che riveste l'aspetto più visibile dell'attività dei Vigili del Fuoco, il Corpo Nazionale, attraverso il proprio personale, svolge anche attività di prevenzione incendi, che si esplica nella valutazione dei progetti e nel successivo sopralluogo di controllo per le attività riportate nell'elenco allegato al d.P.R. 151/2011.

 

 

MODALITA' DI PAGAMENTO DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE INCENDI

Ai sensi dell'art. 23 del D.Lgs. 139/2006, il servizio di prevenzione incendi è espletato dai Comandi Provinciali Vigili del Fuoco subordinatamente all' avvenuto pagamento, da parte dell'utente, di un importo corrispondente al tipo di prestazione richiesta (valutazione progetto, esame istanza di deroga, sopralluoghi di controllo, verifiche in corso d¿opera, nulla osta di fattibilità, rinnovo periodico di conformità antincendio), nel rispetto delle disposizioni di cui al d.P.R. 151/2011.

Il pagamento del servizio deve essere effettuato esclusivamente mediante versamento sul c.c.p. n° 11514270 , intestato alla TESORERIA PROVINCIALE DELLO STATO Dl PAVIA, con la causale: "Pagamento servizio di prevenzione reso dal Comando Provinciale VV.F. Pavia per l'attività (riportare i dati identificativi dell'attività soggetta a controllo e il tipo di servizio richiesto).

Detto pagamento deve essere attestato contestualmente alla richiesta del servizio, allegando all'istanza la ricevuta del bollettino postale (mod. CH 8 quater).

L'importo del corrispettivo da versare, che è correlato al tipo di prestazione richiesta, nonché alla tipologia e complessità dell'attività soggetta a controllo, è desumibile dal sito www.vigilfuoco.it  al link Regolamento di Semplificazione d.P.R. 151/2011.

Qualora l'attività comprenda più punti dell'Allegato I del d.P.R. 151/2011 e successive modifiche ed integrazioni, l'importo complessivo viene calcolato sommando gli importi relativi ai singoli punti costituenti l'attività.

 

Nel caso di istanza di deroga il costo della prestazione, si ottiene incrementando del 50% l'importo corrispondente alla richiesta della valutazione del progetto.