Comando Provinciale Vigili del FuocoComando Provinciale Vigili del Fuoco Perugia


Sei in: Home > Notiziario > Dettaglio della notizia



pubblicato il 29 dicembre 2008 

Perugia: interventi a causa della neve

Approfondimenti

Nella giornata del 28 dicembre sono state decine gli interventi effettuati dai Vigili del Fuoco in diverse zone della provincia per portare soccorso a persone rimaste bloccate dalla neve o finite con i propri veicoli fuori strada a causa delle pessime condizioni del manto stradale.

Non sono mancati anche gli interventi per la rimozione di rami o addirittura alberi caduti a causa del forte vento che ha interessato per alcune ore diverse zone.

La situazione più complessa e più impegnativa fronteggiata dai Vigili del Fuoco è stata quella per portare soccorso ai numerosi automobilisti che si erano avventurati nelle zone di montagna e che sono rimasti bloccati.

Si è cominciato nel pomeriggio nella zona di Tuoro Sul Trasimeno dove oltre 10 autovetture sono state recuperate e portate a valle con i relativi occupanti. Nella tarda serata analoga situazione si è verificata in prossimità della vetta del Monte Martano, nella zona di Viepri, dove alcuni automobilisti sono stati aiutati a ritornare sulla zona di strada percorribile.

Sul monte Subasio, alle spalle di Assisi, e sul versante di Collepino e Spello, decine di auto sono rimaste bloccate dalla neve che in alcuni tratti aveva raggiunto lo spessore di oltre un metro. Con l'intervento di due squadre dei Vigili del Fuoco con mezzi fuoristrada e con il concorso dei Carabinieri e del CFS le stesse autovetture sono state tutte liberate ma alcuni automobilisti hanno riferito di altre autovetture che erano rimaste bloccate in zona. Visto lo spessore della neve è stato necessario far intervenire il gatto delle nevi in dotazione al centro Telecomunicazione dei VV.F. che ha sede a Spoleto. I Vigili del Fuoco hanno raggiunto la sommità del monte Subasio senza però rintracciare alcuna autovettura che evidentemente nel frattempo era riuscita a scendere a valle.

L'attività, coordinata dalla sala operativa provinciale del 115, si è protratta sino alle prime di questa mattina impegnando complessivamente quattro automezzi e circa dieci unità dei Vigili del Fuoco.