Comando Provinciale Vigili del FuocoComando Provinciale Vigili del Fuoco Treviso


Sei in: Home > Servizi al cittadino - > Formazione D.Lgs. 81/2008 > Esami di Idoneità



Accertamento di idoneità tecnica

L'art. 6 comma 3 del D.M. 10 marzo 1998 stabilisce che i lavoratori incaricati dell'attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze, ai sensi del decreto legislativo n. 81/2008, nei luoghi di lavoro ove si svolgono le attività elencate nell'allegato X allo stesso DM 10/03/1998, devono conseguire l'attestato di idoneità tecnica di cui all'art. 3 della legge 28 novembre 1996, n. 609L'art. 6, comma 4, del D.M. 10 marzo 1998 stabilisce inoltre che, qualora il datore di lavoro, su base volontaria, ritenga necessario che l'idoneità tecnica dei lavoratori incaricati dell'attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze sia comprovata da apposita attestazione, la stessa dovrà essere acquisita secondo procedure di cui all'art. 3 della legge 28 novembre 1996, n. 609.Per la richiesta di accertamento dell’idoneità tecnica, il datore di lavoro dovrà:
  1. inoltrare domanda scritta in originale al Comando Provinciale VV.F. di Treviso (come da mod. 3 Esami allegato), indicando il tipo di accertamento richiesto da effettuarsi in relazione al livello di rischio della propria azienda e del corso espletato (vedasi, quale utile riferimento, l’allegato IX al DM 10/03/1998), il numero dei lavoratori esaminandi, il nominativo del referente incaricato dal datore di lavoro per seguire gli adempimenti di varia natura connessi all’accertamento in questione.
  2. marca da bollo di 16,00 € da applicare alla domanda [con esclusione degli Enti esenti dall’imposta di bollo in base al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642, Tabella “B” punto 16 (Enti pubblici), punto 27 bis (ONLUS), in base alla Legge n° 266/91, art. 8 (iscritto al registro provinciale del volontariato)].
  3. Fornire l’elenco nominativo degli esaminandi, in formato excel, con la seguente formattazione:
  4. Cognome Nome Nato a Provincia Data nascita Domicilio completo di indirizzo N°cellulare e recapito fisso e-mail
    NB: I suddetti dati saranno utilizzati e verranno condivisi con l’Autorità sanitaria locale quali contatti in caso uno dei partecipanti manifesti successivamente sintomi da COVID19. La mancata assenso a fornire i suddetti dati da parte dell’interessato comporterà la non ammissione al corso e/o sessione di esame.
  5. solo nel caso che il corso di formazione sia stato espletato da soggetti diversi da questo Comando VV.F. alla richiesta di accertamento di idoneità dovrà altresì essere allegato quanto segue:
  6. copia degli attestati di frequenza al corso di formazione svolto dai candidati, comprovanti lo svolgimento dei contenuti di cui all’allegato IX del D.M. 10/03/1998, unitamente alla dichiarazione di conformità agli originali degli stessi (le copie degli attestati rilasciati da Comandi VV.F. non devono essere presentate);
  7. curriculum del formatore-docente, solo se diverso da personale Vigili del Fuoco.

L’entità del versamento da effettuare a favore della Tesoreria Provinciale dello Stato è fissato in € 58,00 per singolo candidato.

Il versamento potrà essere eseguito:

sul c/c n. 1313 o IBAN IT43O0760112000000000001313

intestato alla Tesoreria Prov.le dello Stato di Treviso, con preghiera di voler indicare la seguente causale:

“Prestazioni rese dai VVF per formazione addetti di cui all’art. 18, comma 1, lett.b) del D.L.vo n°81/2008 - Capo XIV - Capitolo 2439/9 – Esame del gg/mm/aaaa”.

oppure tramite:

PAGOpa previo accesso e autenticazione al seguente link: https://pagopa.vigilfuoco.it/

Si rappresenta che gli esaminandi, ai fini della prevenzione del contagio del COVID19, dovranno essere provvisti del seguente materiale;
  • mascherina “chirurgica” per la protezione delle vie aeree (naso e bocca);
  • guanti monouso in lattice e/o altro materiale assimilabile;
  • penna di colore blu o nero.
Allo stesso scopo, questo Comando provvederà a:
  • rilevare la temperatura corporea di ciascun esaminando; per l’ammissione alla seduta d’esame tale temperatura non dovrà eccedere i 37,5°C.
  • individuare ampio spazio che consente il distanziamento interpersonale minimo di 2 metri per l’espletamento delle prove scritta e teorica.
  • fornire al personale VV.F. apposita protezione delle vie aeree (mascherina per la protezione di naso e bocca).
  • sanificare con soluzione idroalcolica al 70% i dispositivi di protezione individuale utilizzati dagli esaminandi prima di effettuare la prova pratica ad ogni singolo utilizzo.

Espletamento della prova di idoneità tecnica

  • L'esame finalizzato all’ottenimento dell’Idoneità Tecnica, si terrà presso il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, in Via S. Barbara, n° 5, - Treviso, dalle ore 14.30 alle ore 18.30.
  • Le sessioni di esame si tengono nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì in funzione della disponibilità dell’Ufficio.
  • Eventuali assenze e/o sostituzioni dei soggetti già individuati per la prova d’esame, devono essere comunicate per iscritto all’ufficio Formazione Esterna e Vigilanza almeno tre giorni lavorativi prima della data fissata per l’esame, al fine di consentire la verifica della regolarità amministrativa del nuovo esaminando e la predisposizione del fascicolo d’esame per lo stesso. Eventuali sostituzioni non autorizzate dal Comando VVF, non consentiranno l’ammissione alla sessione d’esame del candidato per nessun motivo.
  • Il giorno dell'esame i discenti dovranno essere muniti di documento di riconoscimento; i candidati privi di documento di identità in originale non potranno essere ammessi alla sessione d’esame.
  • Il richiedente dovrà far pervenire al Comando un estintore a CO2 ogni due discenti, nonché l’allegato modello di “dichiarazione di conformità dei presidi antincendio” di cui al modello 2 allegato che verranno utilizzati nel corso dell’esame; tale modello – opportunamente compilato e debitamente firmato dal fornitore degli estintori – potrà essere recapitato anche il giorno stesso ma – in ogni caso – prima dell’inizio dell’attività formativa o della sessione d’esame al segretario della Commissione d’esame. Non sono ammesse deroghe al riguardo.
Di seguito viene riportato, in base al tipo di prova, la modalità della stessa:
TIPO DI PROVAMODALITA' DELLA PROVA
Questionario scritto (tempo per la prova pari a 15’)La prova consiste nel somministrare al candidato un questionario costituito da 30 domande; di questi, 15 saranno del tipo vero/falso e 15 risposta multipla (A-B-C); al fine del superamento della prova il candidato dovrà rispondere correttamente al 50% + 1 dei quesiti proposti.
Colloquio oraleLa prova verterà in un colloquio che riguarderà tutti gli argomenti trattati nel corso; particolare attenzione sarà rivolta agli argomenti sui quali il candidato, nella prova scritta, ha dimostrato di avere delle lacune formative.
Prova pratica
  • Conoscenza ed uso estintori (obbligatorio per tutti i candidati)
  • Conoscenza ed uso idranti (obbligatorio solo per Aziende/Enti a rischio di incendio elevato)
  • Conoscenza autoprotettore (a discrezione delle Commissione esaminatrice in funzione alla tipologia lavorativa delle Aziende/Enti di appartenenza del candidato)

Rilascio dell’attestazione di idoneità tecnica

Ai lavoratori sarà individualmente rilasciato l’“Attestato di Idoneità Tecnica” (si evidenzia che tale documento è personale per cui ne verrà rilasciato un esemplare per ciascun esaminato).Il ritiro degli attestati deve essere effettuato a cura del datore di lavoro, consegnando una marca da bollo da € 16,00 Euro per ciascun attestato [con esclusione degli Enti esenti dall’imposta di bollo in base al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642, Tabella “B” punto 16 (Enti pubblici), punto 27 bis (ONLUS), in base alla Legge n° 266/91, art. 8 (iscritto al registro provinciale del volontariato)].

Non superamento dell’esame di idoneità tecnica.

I candidati NON risultati idonei potranno ripetere le prove d’esame con successiva nuova istanza di accertamento di idoneità tecnica, a cura del datore di lavoro, comprensiva di nuovo versamento di € 58,00 a partecipante.