Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Notiziario > Notizia

pubblicato il 23 giugno 2011  

Roma, ISA seminario "Disabilità ed Emergenza"

...

Mercoledì 22 giugno si è svolto a Roma, nell'Aula Magna "Giorgio Mazzini" dell'Istituto Superiore Antincendio, il Seminario: "Disabilità ed Emergenza: proposte, progetti, strumenti", organizzato dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, Direzione Centrale per la Formazione unitamente al Dipartimento della Protezione Civile.

Al Seminario, aperto dal Prefetto Franco Gabrielli (Capo del Dipartimento di Protezione Civile), dal Prefetto Carlo Boffi (Vice Capo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile) e dall'Ing. Agresta, Direttore centrale della Formazione dei Vigili del Fuoco, sono intervenuti, in qualità di relatori, Dirigenti e Funzionari dei due dipartimenti, rappresentanti di Enti e Associazioni varie quali ESN, AISM, UIC, nonché delle associazioni di volontariato e di assistenza Socio ¿ sanitaria.

Il seminario si proponeva di affrontare il problema della gestione delle persone con disabilità nelle situazioni di crisi e di emergenza - aspetto che accomuna enti e amministrazioni a vario titolo coinvolti nell'attività del soccorso - sia dal punto di vista tecnico, con particolare riferimento agli aspetti di prevenzione incendi e di tecniche di soccorso ed evacuazione, sia sanitario, sia dei percorsi formativi da rivolgere agli operatori di protezione civile.

Con riferimento alle aspettative delle persone con disabilità la responsabile dell'Ufficio Volontariato, formazione e comunicazione del Dipartimento della Protezione civile, la dott.sa Titti Postiglìione, ha poi fornito delle indicazioni fondamentali sul ruolo della formazione degli operatori nella gestione delle problematiche legate alla disabilità e sull'importanza di curare una loro risposta sempre più aderente alle necessità di tutta la popolazione. L'Ing. Gregorio Agresta ha esposto l'attività svolta sul soccorso alle persone disabili dal Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco ed ha illustrato i possibili percorsi formativi che il Corpo potrebbe curare per il volontariato.

Gli interventi dei relatori e il dibattito che ha fatto seguito alle diverse presentazioni hanno messo in luce le attività di prevenzione incendi, di gestione dell'emergenza, di gestione del post emergenza anche nel settore socio-sanitario, l'uso delle nuove possibilità di comunicazione offerte dal web anche per questi specifici temi. Ovviamente, una parte importante della mattina è stata dedicata all'illustrazione delle esigenze e delel aspetattive degli interessati.

Un particolare interesse è stato mostrato nei riguardi di percorsi formativi destinati a fornire ai soccorritori ed a coloro che si occupano dell'assistenza alle popolazioni a seguito delle calamità delle competenze specifiche. Analogo interesse è stato mostrato dalle associazioni verso un uso più diffuso delle tecnologie dell'informazione, sia per migliorare gli aspetti quotidiani che per rendere più efficace l'attività di soccorso e di assistenza a seguito di calamità.

Gli altri relatori dei Vigili del Fuoco hanno illustrato i problemi di tipo tecnico che riguardano le soluzioni di tipo tecnico nella progettazione degli edifici e nella gestione delle operazioni di soccorso. In particolare, Stefano Marsella ha illustrato il complesso normativo che regola la sicurezza delle persone disabili nei luoghi di lavoro e negli edifici soggetti a maggior affollamento, indicando nel rispetto delle prescrizioni sull'accessibilità la soluzione alla maggior parte dei problemi. Stefano Zanut, nel descrivere l'approccio dei i Vigili del Fuoco seguono per soccorrere le persone in difficoltà, ha ricordato che la prima cosa che una persona con disabilità si aspetta in caso di emergenza è quella di essere ascoltato per spiegare di cosa ha bisogno.

L'Ing. Fabrizio Curcio (responsabile del Settore Emergenze del Dipartimento di Protezione Civile), nel chiudere i lavori, ha evidenziato la complessità anche normativa che connota il settore della prevenzione e del soccorso ed ha rimarcato il crescente ruolo dell'informatica e delle tecnologie dell'informazione nella risposta alle emergenze. A questo proposito, ha evidenziato la necessità di individuare degli standard di scambio dei dati tra gli organi di soccorso, per fare in modo che ogni sistema informativo sviluppato anche a livello locale oppure associativo possa essere utilizzato per fornire nelle emergenze una migliore qualità di risposta alle persone soccorse e migliori condizioni operative ai soccorritori ed a coloro che forniscono assistenza.

  

     

Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -