Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Amministrazione Trasparente > Disposizioni generali > Atti generali > Codice di Comportamento Pubblici dipendenti

Codice di Comportamento Pubblici dipendenti


Ultimo aggiornamento mercoledì 10 aprile 2019

Il D.P.R. n. 62 del 16 aprile 2013, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 4.6.13, n. 129, Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici a norma dell'art. 54 del decreto legislativo n. 165 del 2001 risulta entrato in vigore dal 19.6.2013.

Il nuovo regolamento abroga e sostituisce il decreto del Ministro per la funzione pubblica, in data 28 novembre 2000, recante "Codice di comportamento dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni", pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 84 del 10 aprile 2001.

Il codice di comportamento rientra tra gli importanti adempimenti previsti dalla legge 190 del 6.11.2012 recante disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica Amministrazione, entrata in vigore il 28.11.2012.

Le pubbliche Amministrazioni con l'entrata in vigore di tale codice di condotta sono chiamate a darne la massima diffusione e pubblicità nonché provvedere alla pubblicazione sui siti istituzionali ed all'invio tramite "mail" ai propri dipendenti e ai titolari di contratti di consulenza o collaborazione a qualsiasi titolo, anche professionale, nonché ai collaboratori a qualsiasi titolo, di imprese fornitrici di servizi in favore dell'Amministrazione.

Anche nei confronti dei nuovi assunti all'inserimento nella struttura o a coloro che risultano destinatari di nuovi incarichi, l'Amministrazione contestualmente consegna e fa sottoscrivere copia del codice di comportamento.

Le norme contenute nel codice costituiscono principi di comportamento anche per le categorie di personale cui lo stesso non è applicabile ovvero ai dipendenti di cui all'art. 3 del decreto legislativo n. 165 del 2001 in quanto compatibili con le disposizioni dei rispettivi ordinamenti.

Le previsioni del presente Codice sono integrate e specificate dai codici di comportamento adottati dalle singole amministrazioni ai sensi dell'art. 54, comma 5, del citato decreto legislativo n. 165 del 2001.


Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -