Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Notiziario > Notizia

pubblicato il 14 aprile 2014  

Perugia, "Innovazione tecnologica per la gestione efficace del soccorso nell'emergenza sismica" e "La sicurezza antincendio nelle strutture sanitarie", sono i seminari organizzati dai Vigili del fuoco dell'Umbria.

Sono due i seminari che i  Vigili del Fuoco hanno organizzato alla manifestazione Expo Emergenze 2014.

“Innovazione tecnologica per la gestione efficace del soccorso nell’emergenza sismica”, con il coinvolgimento dell’Università degli Studi Sapienza di Roma, di Venezia e di Perugia. Sono stati presentati i lavori di un gruppo di ricerca sul patrimonio edilizio del Comune di Sellano danneggiato dagli eventi sismici del 1997.

Si tratta di attività che utilizzano particolari supporti tecnologici compresi “droni” impiegati per  effettuare puntuali rilievi fotografici e tecnici degli edifici. Il seminario ha avuto come focus l’illustrazione di tecniche, studi e metodologie atti all’elaborazione di mappe di rischio ed impiego di nuove metodologie per il supporto alle operazioni di soccorso nell’emergenza sismica, frutto di un lavoro sinergico tra le suddette Università, con la collaborazione del Dipartimento della Protezione Civile e del CNVVF. Di particolare rilievo gli interventi che hanno mostrato i risultati ottenibili tramite tecnologie che permettono di ottenere rilievi in 3D di intere città e relativi modelli digitali, nonché sistemi informativi territoriali ricchi di informazioni per una corretta pianificazione dell’emergenza e per un riscontro più semplice ed efficace in condizioni di emergenza.

“La sicurezza antincendio nelle strutture sanitarie”, al quale hanno partecipato oltre 400 “tecnici antincendio” degli Ordini e Collegi professionali dell’Area tecnica di Perugia e Terni.
Ai lavori hanno preso parte attiva rappresentanti della Regione Umbria ed in particolare il Direttore Regionale Dr. Duca che ha sottolineato l’importanza di costruire un percorso per  garantire la sicurezza delle strutture sanitarie  e di quanti si trovano a frequentarle.
Il Direttore regionale Ing. Giomi ha introdotto i lavori  evidenziando  i presupposti e le innovazioni sulle quali si fonda la nuova normativa di prossima emanazione e quali saranno le modalità di adeguamento delle strutture sanitarie.
L’Arch. Cirillo, Comandante dei VVF di Isernia, ha illustrato i principali aggiornamenti normativi che interesseranno le attività sanitarie esistenti in coerenza con il mandato della “legge Balduzzi”.
Il Per. Ind. Vigne, esperto di sicurezza antincendio, ha evidenziato alcune difficoltà riscontrate  nella pratica applicazione della  norma in vigore evidenziando la  maggiore flessibilità della norma in fase di emanazione.
L’Ing. Nassi, Vice Comandante VVF di Siena, ha evidenziato l’importanza degli aspetti gestionali per il mantenimento della sicurezza,  in particolare per la riduzione delle occasioni di incendio e per la riduzione del danno in caso di incidente.
L’Arch.  Villani, ricercatore universitario presso la facoltà dell’Università La Sapienza di Roma,  ha evidenziato come l’edilizia ospedaliera rappresenta un esempio emblematico di complessità organizzativa e tecnologica fortemente influenzata da innovazioni  che necessitano di una progettazione integrata.

L’ing. Marsella, Comandante VVF di Perugia, ha  trattato la problematica delle emergenze in ambito ospedaliero che possono presentarsi anche in forma estesa, obbligando all’evacuazione dell’intero edificio ed ha illustrato alcuni casi reali per descrivere come migliorare la pianificazione dell’emergenza.     


Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -