Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Notiziario > Notizia

pubblicato il 7 dicembre 2018  

Incontro internazionale per un progetto sulla formazione nel settore chimico

Approfondimenti

...

Alla Scuola di Formazione Operativa di Montelibretti si è svolto il 6 dicembre un incontro di alto profilo: una delegazione internazionale dell’Organization for the Prohibition of Chemical Weapons  (OPWC), Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (in italiano OPAC), accompagnata dal Capitano di Fregata del Ministero degli Affari Esteri Gaetano Carminati, ha incontrato il Comandante della Scuola Stefano Smaniotto e alcuni tra ingegneri e tecnici e dei Vigili del Fuoco.

L’OPWC ha sede a L'Aia, nei Paesi Bassi. Il suo scopo è promuovere e verificare l'adesione alla convenzione sulle armi chimiche che proibisce l'uso di tali armi e ne esige la distruzione. Le verifiche consistono sia nel valutare le dichiarazioni dei Paesi membri, sia attraverso ispezioni. Non a caso nel 2013 l’organizzazione è stata insignita del premio Nobel per la pace con la seguente motivazione: "per i suoi ampi sforzi per eliminare le armi chimiche".
L’OPWC non è un'agenzia delle Nazioni Unite ma collabora attivamente con quest’ultima. In quanto organismo esecutivo della Convenzione sulle armi chimiche, l'OPCW, con i suoi 193 Stati membri, sovrintende all'impegno globale di eliminare in modo permanente e verificabile le armi chimiche.

L’incontro avvenuto oggi alla Scuola di Montelibretti  è stato anche l’occasione per entrambe le parti -  Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e OPWC – di vagliare le possibilità di reciproca formazione all’interno delle strutture della Sfo.

  

     

Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -