Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Notiziario > Notizia

pubblicato il 14 aprile 2022  

Pubblicate nella Gazzetta Ufficiale le nuove norme tecniche di sicurezza antincendi per le facciate degli edifici civili

...

Nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 83 del 8 aprile 2022 è stato pubblicato il decreto del Ministro dell’Interno 30 marzo 2022 recante “Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le chiusure d’ambito degli edifici civili, ai sensi dell'articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139“. Con questo decreto si compie un passo importante nell’allineamento delle norme nazionali sul comportamento al fuoco delle facciate al quadro normativo vigente a livello comunitario. Infatti, altri provvedimenti importanti sono in fase di studio presso il Comitato centrale tecnico scientifico di prevenzione incendi.

In particolare, l’allegato tecnico del decreto introduce la definizione di “chiusura d’ambito dell’edificio” quale frontiera esterna dell’edificio ad andamento orizzontale o verticale (c.d coperture e facciate) e contiene una specifica disciplina antincendio per tali elementi costruttivi.
Integrando il decreto del Ministro dell’Interno 3 agosto 2015 (Codice di prevenzione incendi), la norma persegue i seguenti obiettivi di sicurezza antincendio:
• limitare la probabilità di propagazione di un incendio originato all’interno dell’edificio, attraverso le sue chiusure d’ambito;
• limitare la probabilità di propagazione di un incendio originato all’esterno dell’edificio, attraverso le sue chiusure d’ambito;
• evitare o limitare la caduta di parti della chiusura d’ambito dell’edificio (es. frammenti di facciata o altre parti comunque disgregate o incendiate, …) in caso d’incendio, che possano compromettere l’esodo degli occupanti o l’operatività delle squadre di soccorso.

Le disposizioni ivi contenute si applicano a tutte le facciate e le coperture degli edifici civili sottoposti alle norme tecniche di cui al decreto del Ministro dell’Interno 3 agosto 2015, (es. strutture sanitarie, scolastiche, alberghiere, commerciali, uffici, edifici residenziali …) esistenti alla data di entrata in vigore del presente decreto ovvero a quelli di nuova realizzazione.

Nell’ambito della strategia antincendio delineata dal Codice di prevenzione incendi sono indicati i requisiti di “Reazione al fuoco”, di “Resistenza al fuoco”, “Compartimentazione” di “Sicurezza degli impianti tecnologici e di servizio”, per le seguenti tipologie di facciata:
- Facciata semplice e curtain walling;
- Facciata a doppia pelle ventilata.

Sono inoltre indicate le caratteristiche delle “Coperture” degli edifici civili, la geometria e le caratteristiche delle “Fasce di separazione” e la modalità di verifica delle “Sigillature” per le facciate continue.

Nel decreto, infine, ai fini del raggiungimento degli obiettivi di sicurezza previsti, in attesa di metodi armonizzati e dell’emanazione di apposite disposizioni comunitarie, è prevista la possibilità, di far riferimento a metodi di prova sperimentale riconosciuti in uno degli Stati della Unione europea.

  

     

Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -