Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Multimedia > Curiosità > I musei dei Vigili del Fuoco > Museo storico di Roma a Ostiense

Museo storico di Roma a Ostiense

Approfondimenti


Via Galvani 2 o Via Marmorata 15
(Quartiere Piramide-Testaccio)

Indice della pagina

Inaugurato il 18 aprile 2002, il museo storico dei Vigili del Fuoco di via Galvani 2 propone attraverso una successione di raffigurazioni tematiche e storico-scenografiche, quella che è stata la realtà relativa all'evoluzione dell'organizzazione del soccorso nella città di Roma, dall'antichità ai nostri giorni.

La metafora del "fuoco" si erge a simbolo attraverso cui scorrere sulle pagine della storia, della cronaca, del racconto, dell'arte, del mito, della leggenda, alla ricerca di quegli avvenimenti la cui violenza funesta ha finito per chiamare in causa loro, i "vigiles", gli "zappatori pompieri", i "vigili del fuoco".

Un viaggio itinerante affascinante, immersi in un ambiente spettacolare, che tenta così di riempire un vuoto di conoscenza, quello appunto relativo alla storia del soccorso a Roma.

Nel corso della visita si incontreranno personaggi, imperatori, papi, e gli eroi preposti alla salvaguardia dell'incolumità cittadina.

Soprattutto si potranno ammirare le pregevoli ricostruzioni scenografiche relative agli eventi più "funesti" e "tragici" della storia della città, dal famoso "Incendio di Nerone" del 64 d.C., all'incendio che per poco non divorò la Basilica di San Pietro, nell'847, alle vicende legate alla discesa dei Lanzichenecchi, responsabili del "Sacco di Roma", nel 1527, fino alla ricostruzione di un altro tragico avvenimento, il più recente, quello relativo al bombardamento di Roma del 19 luglio 1943.

Non manca una sezione del museo che propone al visitatore la realtà relativa all'organizzazione del servizio antincendio odierno, con spazi riservati alle "specializzazioni" del corpo, come quelli dedicati ai sommozzatori, agli elicotteristi, al servizio speleo-alpino-fluviale.

Ci sono anche due ricostruzioni scenico-pittoriche (corredate da un suggestivo supporto audio che riproduce i concitati momenti dell'intervento, nonché da "effetti speciali") relative agli interventi di un incendio di appartamento (piuttosto comune in città) e di un crollo a seguito di un evento sismico.

C'è inoltre una sala multimediale dove sono posizionate postazioni interattive e siti per la proiezione di filmati, anche a fini educativi di prevenzione incendi in campo domestico.

Un interessante piano di lavoro, infine, attrezzato a laboratorio scientifico, è a disposizione di tutti coloro che vogliono praticare esperimenti per conoscere i fenomeni basilari della combustione.

Insomma, non vi resta che venire ad ammirare con i vostri occhi lo spettacolare ambiente proposto dal museo, e potete star certi che uscirete dallo stesso arricchiti della conoscenza di uno dei più peculiari tra gli aspetti che riguardano la città: quello appunto relativo alla storia dell'evoluzione e dell'organizzazione del soccorso antincendio a Roma.

Prenotazioni per le visite

(il museo è chiuso la domenica e i festivi)
Per visite scolastiche, di gruppo, o prenotazioni, rivolgersi al numero 06/5746808.

Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -