Segui @emergenzavvf

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile

Sei in: Home > Notiziario > Notizia

pubblicato il 3 marzo 2011  

Roma, 2° convegno internazionale sulle tecnologie per il soccorso negli ambienti sotterranei

...

Si è svolto, presso la struttura dell'Istituto Superiore Antincendi, il secondo convegno internazionale, a distanza da un anno dal primo, nell'ambito del progetto europeo SAVE ME, per il miglioramento della sicurezza dei passeggeri nelle strutture di trasporto.

I Vigili del Fuoco da sempre lavorano e operano per garantire la sicurezza di quei luoghi in cui affluisce pubblico, come metropolitane stazioni ecc. e che costituisce uno dei temi più complessi da approfondire per la tutela delle persone.

In tale ottica, si è svolto il convegno del 3 Marzo. Numerosi sono stati gli interventi dei tecnici del settore che si sono alternati, nell'arco dell'intera giornata, e che hanno illustrato alla platea innovazioni, studi, mettendo a disposizione della collettività la propria esperienza ed i propri risultati in materia di sicurezza negli ambienti sotterranei.


Il Capo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, ing. Pini ha voluto ribadire quanto i vigili tengono alla sicurezza: " Molta strada è stata fatta, in termini di prevenzione e sicurezza e il convegno di oggi è certamente un altro passo in avanti - segue- ognuno ha portato in questa sala la propria esperienza, il proprio contributo. Accogliere tutte le richieste per migliorare la parte normativa di questo specifico e delicato settore è di particolare importanza per il Corpo nazionale che ha come compito fondamentale la salvaguardia e tutela della vita umana".


Formazione e sicurezza in particolare per i nuovi carburanti e batterie per le auto ibride in caso d'incidenti stradali o incendi in galleria, queste alcune delle tematiche approfondite da Mr. Ken Willette proveniente dal Massachusetts e Menager, Public Fire Protection Division.


Dotare gli autoveicoli e le abitazioni, di un piccolo estintore di 2 kg. Spray (non omologato in Italia) per bloccare sul nascere un principio d'incendio è ciò che è stato illustrato da Mr.D.Nuessler rappresentante della Federation of European Union Fire Officer Assiciations.


Approfondite dall'ing. Tesauri e dall'ing. Marsella le problematiche legate al comportamento umano in caso di emergenze in luoghi affollati. In particolare, diffusi per la prima volta i test effettuati presso la Scuola di Formazione Operativa dei Vigili del Fuoco di Montelibretti, di fine gennaio, sulla risposta delle persone all'uso di palmari per l'orientamento al chiuso. Nel corso dell'intervento sono state illustrate le tecnologie della comunicazione e dell'informazione, riguardo rischi connessi all'uso dell'informatica nei sistemi di gestione degli ambienti e delle infrastrutture di trasporto.


Affrontato il tema dell'analisi riguardo il rischio e dell'uso dell'approccio ingegneristico alla sicurezza antincendio nelle strutture sotterranee, approccio essenziale per la previsione degli eventi e per la progettazione della risposta dei soccorritori.

  

     

Copyright 2009 Dipartimento dei Vigili del Fuoco -