Comando Provinciale Vigili del FuocoComando Provinciale Vigili del Fuoco Como


Sei in: Home > Servizi al cittadino - > Formazione D.Lgs. 81/2008 > Esami di idoneità tecnica



ESAMI DI IDONEITA' DEGLI ADDETTI ANTINCENDIO

Per richiedere l'organizzazione dell'accertamento dell'idoneità tecnica del personale addetto alla lotta antincendi dovrà essere inoltrata apposita domanda (scaricabile dalla sezione Modulistica del sito) in bollo da Euro 16,00 (in carta libera per le pubbliche amministrazioni e per le ONLUS), contenente le seguenti indicazioni:

  1. numero e nominativi dei lavoratori di cui si chiede l'accertamento di idoneità;
  2. tipo di corso svolto;
  3. nominativo del Formatore docente, in possesso dei requisiti previsti dal Decreto Interministeriale 6 marzo 2013;
  4. dichiarazione circa la copertura assicurativa del personale partecipante per possibili infortuni durante l'attività formativa e l'esclusione del Comando Vigili del Fuoco da ogni responsabilità;
  5. il nominativo ed il numero di telefono del responsabile incaricato per seguire gli adempimenti di varia natura connessi con l'organizzazione e l'espletamento all'accertamento e per i necessari contatti con il Comando.

Alla richiesta di accertamento di idoneità dovrà altresì essere allegato quanto segue:

  1. copia degli attestati di frequenza al corso di formazione svolto dai candidati, comprovanti lo svolgimento dei contenuti di cui all’allegato IX del D.M. 10/3/98, unitamente alla dichiarazione di conformità agli originali degli stessi (le copie degli attestati rilasciati da Comandi VV.F. non devono essere presentate);
  2. curriculum del formatore-docente, solo se diverso da personale Vigili del fuoco.

Non appena ricevuta la richiesta il Comando comunicherà l'entità del versamento da effettuare alla locale Tesoreria Provinciale dello Stato e saranno successivamente concordati modalità e tempi di svolgimento dell'accertamento di idoneità tecnica.

Al termine dell'accertamento sarà rilasciato apposito attestato di idoneità tecnica nominativo in bollo da Euro 16,00.

ATTIVITA' SOGGETTE ALL'OBBLIGO DI ACCERTAMENTO DI IDONEITA' DEGLI ADDETTI ANTINCENDIO

L'art. 6 comma 3 del D.M. 10 marzo 1998 stabilisce che i lavoratori incaricati dell'attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze, ai sensi del decreto legislativo n. 81/2008, nei luoghi di lavoro ove si svolgono le attività elencate nell'allegato X, devono conseguire l'attestato di idoneità tecnica di cui all'art. 3 della legge 28 novembre 1996, n. 609.

L'art. 6, comma 4, del D.M. 10 marzo 1998 stabilisce inoltre che, qualora il datore di lavoro, su base volontaria, ritenga necessario che l'idoneità tecnica dei lavoratori incaricati dell'attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze sia comprovata da apposita attestazione, la stessa dovrà essere acquisita secondo procedure di cui all'art. 3 della legge 28 novembre 1996, n. 609.

D.M. 10 marzo 1998, allegato X

ATTIVITA'

  • industrie e depositi di cui all'art. 4 e 6 del D.Lgsl. 334/99
  • fabbriche e depositi di esplosivi
  • centrali termoelettriche
  • aziende estrattive di oli minerali e gas combustibili
  • impianti e laboratori nucleari
  • depositi al chiuso di materiali combustibili con superficie superiore a 10.000 mq
  • attività commerciali ed espositive con superficie coperta superiore a 5.000 mq
  • scali aeroportuali, infrastrutture ferroviarie e metropolitane
  • alberghi con oltre 100 posti letto
  • ospedali, case di cura e case di ricovero per anziani
  • scuole di ogni ordine e grado con oltre 300 persone presenti
  • uffici con oltre 500 dipendenti
  • locali di spettacolo e trattenimento con capienza superiore a 100 posti
  • edifici pregevoli per arte e storia, sottoposti alla vigilanza dello Stato ai sensi del R.D. 7 novembre 1942, n. 564, adibiti a musei, gallerie, collezioni, biblioteche, aperti al pubblico superiori a 1000 mq
  • cantieri temporanei o mobili in sotterraneo per la costruzione, manutenzione e riparazione di gallerie, caverne, pozzi ed opere simili di lunghezza superiore a 50 m
  • cantieri temporanei o mobili ove si impiegano esplosivi

ORGANIZZAZIONE DELL'ESAME DI IDONEITA' TECNICA

L'accertamento dell'idoneità tecnica dei lavoratori incaricati dell'attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze si tiene presso la sede del Comando provinciale dei Vigili del fuoco a Como, in Via Valleggio n. 15, alle ore 14,30.

In ciascuna seduta di esame potranno essere esaminati al massimo 10 candidati.

L'attività di accertamento consisterà in:

  • una prova scritta:

    compilazione di un questionario propedeutico (n. 30 domande in 15 minuti) con risposte del tipo vero/falso e a risposta multipla;

  • una prova orale:

    verterà sugli argomenti trattati nel corso con particolare riferimento agli argomenti sui quali il candidato, nella prova scritta, ha dimostrato una non completa conoscenza;

  • una prova pratica:

    consisterà in una prova obbligatoria di spegnimento con estintori e in alcune prove stabilite dalla Commissione relative alla conoscenza sull'uso di naspi e idranti, di autoprotettori e maschere.

I candidati dovranno presentarsi alla data e all'ora prevista muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità e delle seguenti attrezzature:

  • penna a inchiostro nero o blu
  • estintori portatili a CO2 da 5 kg per le prove di estinzione
  • una bombola di gas G.P.L.
  • dispositivi di protezione individuale (giubbotto, elmetto, visiera e guanti)

COSTI DELL'ACCERTAMENTO DI IDONEITA'

I costi dell'accertamento di idoneità sono stabiliti in 58 Euro per ciascun candidato.

Le tariffe dell'attività di formazione tecnico-professionale svolta dal Corpo nazionale dei Vigili del fuoco sono stabilite con il decreto del Ministro dell'Interno 14 marzo 2012.

Scarica il modello per la richiesta di esame di idoneita' degli addetti antincendio nella sezione Modulistica:

Vai a Modulistica per scaricare il modello